Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Jung Chang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chang Jung

Chang Jung[1] (cinese tradizionale: 張戎; cinese semplificato: 张戎; pinyin: Zhāng Róng; Yibin, 25 marzo 1952) è una scrittrice cinese, autrice del celebre romanzo autobiografico Cigni selvatici (1991).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nella provincia del Sichuan, è figlia di due funzionari del Partito Comunista di Cina (Bao Qui/De-hong e Wang Yu/Shou-yu)[2]. Visse la sua infanzia e la sua adolescenza sotto il regime di Mao Zedong: arruolatasi a quattordici anni, durante la rivoluzione culturale, nella Guardia Rossa, si iscrisse poi all'Università di Sichuan, dove studiò letteratura inglese.

Nel 1978, ottenuta una borsa di studio, lasciò la Cina alla volta dell'Inghilterra, dove si addottorò in linguistica presso l'università di York.

Raggiunse la celebrità nel 1992 grazie alla pubblicazione del romanzo autobiografico Cigni selvatici.

Nel 2006 ha realizzato, in collaborazione col marito Jon Halliday, una ponderosa biografia di Mao (Mao, la storia sconosciuta). Vive attualmente a Londra.

Cigni Selvatici[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Cigni selvatici.

Il libro è una biografia di tre generazioni di donne cinesi vissute nel Ventesimo secolo — sua nonna (Yu-fang), sua madre (Bao Qin/De-hong) e sè stessa. Chang dipinge un ritratto vivido del subbuglio politico e militare della Cina di quel periodo, dal matrimonio di sua nonna con un signore della guerra, all'esperienza dell'occupazione giapponese di Jinzhou durante la seconda guerra sino-giapponese vissuta dalla madre, e la sua esperienza personale degli effetti della politica di Mao dagli anni '50 agli anni '70.

Cigni Selvatici è stato tradotto in 37 lingue, ha venduto 13 milioni di copie e ha ricevuto premi da autori come J. G. Ballard. Il libro è tuttora inedito in Cina, dove vige la censura di Regime.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Jung Chang-Jon Halliday, Madame Sun Yat-Sen: Soong Ching-Ling, London, Penguin, 1986, ISBN 0-14-008455-X.
  • Cigni selvatici. Tre figlie della Cina (Wild Swans: Three Daughters of China, London, 1992), traduzione di L. Perria, Milano, Longanesi, 1994. - TEA, 1998-2016.
  • (EN) Jung Chang, Lynn Pan and Henry Zhao (edited by Jessie Lim and Li Yan), Another Province: New Chinese Writing From London, London, Lambeth Chinese Community Association, 1994, ISBN 0-9522973-0-2.
  • Jung Chang-Jon Halliday, Mao. La storia sconosciuta (Mao: The Unknown Story, 2003), traduzione di Elisabetta Valdrè, Milano, Longanesi, 2006. - TEA, 2008-2016.
  • L'imperatrice Cixi (Empress Dowager Cixi: The Concubine Who Launched Modern China, Alfred A. Knopf, 2013), traduzione di Elisabetta Valdrè, Milano, Longanesi, 2015, ISBN 978-88-304-2713-6. - TEA, 2017.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Chang" è il cognome.
  2. ^ Jung Chang, Cigni Selvatici: tre figlie della Cina.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sito ufficiale di Jung Chang

lista dei personaggi in 'Cigni Selvatici'

Controllo di autorità VIAF: (EN9906407 · LCCN: (ENn86112793 · ISNI: (EN0000 0001 2020 7031 · GND: (DE119010836 · BNF: (FRcb12260876g (data)