Judikje Simons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Turnerinnen der niederländischen Goldriege von 1928.jpg
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Amsterdam 1928 Squadra
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Judikje Simons (L'Aia, 20 agosto 19043 marzo 1943) è stata una ginnasta olandese di origine ebraica, vittima dell'Olocausto.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1928 Judikje Simons ha vinto la medaglia d'oro olimpica per l'Olanda nella gara a squadre di ginnastica. L'allenatore Gerrit Kleerekoper e cinque delle 12 atlete della squadra di ginnastica olandese erano di origine ebraica: Estella Agsteribbe, Helena Nordheim, Anna Polak, Elka de Levie, e Judikje Simons.

Dopo la carriera di ginnastica, Simons ha sposato nel 1935 Bernard Themans (1909-1943). I due hanno lavorato nella Casa orfanotrofio ebraico ad Utrecht. Per le sue origini ebraiche, Simons fu deportata durante la seconda guerra mondiale e uccisa insieme al marito e ai figli Sonja di cinque anni, e Leon di tre anni nel campo di sterminio di Sobibór.

Nel 1997 Simons è stata inserita insieme alle altre ragazze della squadra, e all'allenatore Gerrit Kleerekoper, nell'International Jewish Sports Hall of Fame.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]