Juan Antonio Ipiña

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juan Antonio Ipiña
Nome Juan Antonio Ipiña Iza
Nazionalità Spagna Spagna
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex-Centrocampista)
Carriera
Squadre di club1
1932-1933 Erandio Erandio 5 (0)
1933-1935 Real Sociedad 36 (8)
1935-1936 Atletico Madrid Atlético Madrid 22 (0)
1939-1949 Real Madrid Real Madrid 232 (7)
Nazionale
1936-1946 Spagna Spagna 6 (0)
Carriera da allenatore
1950-1952 Real Valladolid Real Valladolid
1952-1953 Real Madrid Real Madrid
1958-1959 Siviglia Siviglia
1960-1962 Athletic Bilbao Athletic Bilbao
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Juan Antonio Ipiña Iza (Ortuella, 23 agosto 1912Bilbao, 7 settembre 1974) è stato un allenatore di calcio e calciatore spagnolo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto tra le file dell'Erandio, nella stagione 1933-1934 viene acquistato dalla Real Sociedad con cui debutta nella Primera División spagnola. Dopo due stagioni passa all'Atletico Madrid: al termine del campionato scoppia la Guerra civile spagnola che blocca ogni attività sportiva per tre anni. Al termine degli episodi bellici si accasa al Real Madrid, del quale diventa una bandiera, come testimoniano le 232 presenze in campionato. Con le merengues conclude la carriera nel 1949.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha totalizzato 6 presenze con la Nazionale di calcio spagnola, esordendo nella partita Spagna-Austria (4-5) del 19 gennaio 1936.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver appeso le scarpe al chiodo intraprende la carriera di allenatore, sedendosi dapprima sulla panchina del Real Valladolid, per passare poi al Real Madrid. Seguono esperienze con il Siviglia e l'Athletic Bilbao.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 1946, 1947

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]