Joannes Zwijsen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joannes Zwijsen
arcivescovo della Chiesa cattolica
BisschopZwijsen.jpg
Nato 28 agosto 1794
Ordinato diacono 19 gennaio 1817
Ordinato presbitero 20 dicembre 1817
Nominato vescovo 14 gennaio 1842
Consacrato vescovo 17 aprile 1842
Elevato arcivescovo 4 marzo 1853
Deceduto 16 ottobre 1877 (83 anni)

Joannes Zwijsen (Kerkdriel, 28 agosto 1794's-Hertogenbosch, 16 ottobre 1877) è stato un arcivescovo cattolico olandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si formò presso il seminario diocesano di 's-Hertogenbosch e fu ordinato prete a Malines il 20 dicembre 1817: fu vicario di Schijndel, poi parroco di Best, presso Eindhoven, e di 't Heike, la maggiore tra quelle di Tilburg.[1]

Nel 1832 fondò la congregazione delle Suore di Carità di Nostra Signora, Madre della Misericordia, per l'educazione dei bambini poveri e la cura degli infermi di Tilburg, città a maggioranza cattolica.[2]

Dal 1840 divenne uno dei principali animatori della vita ecclesiastica nei Paesi Bassi.[1] Eletto vescovo titolare di Gera e coadiutore di 's-Hertogenbosch nel 1842, nel 1844 fondò la congregazione dei Fratelli della Beata Maria Vergine Madre della Misericordia, che all'inizio comprendeva anche sacerdoti, per la cura degli orfani e l'istruzione dei poveri.[3]

Dal 1847 al 1848 fu incaricato d'affari ad interim della Santa Sede presso la corte reale all'Aia.[1]

Nel 1851 succedette a Henricus den Dubbelden come vicario apostolico di 's-Hertogenbosch; il 4 marzo 1853, in seguito alla lettera apostolica Ex qua die di papa Pio IX, che riformava l'organizzazione della Chiesa nei Paesi Bassi, fu nominato primo arcivescovo della restaurata Chiesa di Utrecht, pur essendosi egli opposto all'idea di ristabilire quella sede episcopale nel timore di arrecare offesa ai protestanti.[1]

Dietro sua esplicita richiesta, restò anche amministratore apostolico della diocesi di 's-Hertogenbosch, nella cui cattedrale celebrò il primo concilio provinciale dei Paesi Bassi dopo la restaurazione della gerarchia cattolica nella regione.[4]

Lasciò la guida dell'arcidiocesi di Utrecht nel 1868.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Novatus Vinckx, DIP, vol. X (2003), col. 691.
  2. ^ Alphonsa Gerritse, DIP, vol. II (1975), col. 347.
  3. ^ Novatus Vinckx, DIP, vol. IV (1977), col. 597.
  4. ^ Novatus Vinckx, DIP, vol. X (2003), col. 692.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN32806354 · ISNI: (EN0000 0000 3549 4945 · LCCN: (ENn96105770 · GND: (DE119431157 · BNF: (FRcb16986611z (data) · BAV: ADV12410618