James Singleton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Singleton
James Singleton.jpg
Singleton con la maglia dei Dallas Mavericks
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 203 cm
Peso 104 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Vice-allenatore (ex ala grande / ala piccola)
Squadra Austin Spurs
Ritirato 2017 - giocatore
Carriera
Giovanili
?-1999Hirsch Metro High School
1999-2001Pearl River Junior College
2001-2003Murray St. Racers
Squadre di club
2003-2004Aurora Jesi 32 (426)
2004-2005Olimpia Milano34 (414)
2005-2007L.A. Clippers112 (288)
2008Saski Baskonia8 (25)
2008-2010Dallas Mavericks 87 (373)
2010Wash. Wizards 32 (195)
2010-2011Xinjiang Fl. Tigers
2011-2012Guangdong Tigers 32 (566)
2012Wash. Wizards 12 (98)
2012-2014Xinjiang Fl. Tigers 47 (877)
2015Canton Charge 21 (229)
2015Guaros de Lara
2015-2016Bnei Herzliya 33 (458)
2016Maccabi Kiryat Gat 9 (103)
2016-2017Seul SK Knights
Carriera da allenatore
2017-Austin Spurs (vice)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 dicembre 2017

James Alexander Singleton (Chicago, 20 luglio 1981) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista nella NBA, in Italia, in Spagna e in Cina.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

College[modifica | modifica wikitesto]

Durante la sua carriera universitaria, Singleton frequentò il Pearl River Junior College e la Murray State University, in Kentucky. Nei suoi due anni alla Murray State, ebbe una media di 13,5 punti, 10,5 rimbalzi e 1,9 stoppate in 60 partite. Fu selezionato per la seconda squadra della All-Ohio Valley Conference nel 2002 e per la prima squadra nel 2003. Fu inoltre in testa alla classifica di conference dei rimbalzi nel 2003.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

Singleton ha cominciato la sua carriera professionistica in Italia, con la Sicc Cucine Jesi, in Legadue, nella stagione 2003-04, con una media di 20,8 punti e 12 rimbalzi a partita, vincendo il premio come miglior giocatore della Lega. La stagione seguente gioca con l'Olimpia Milano in Serie A, marcando una media di 11,5 punti, 8,6 rimbalzi e 2 palle rubate a partita, aiutando la squadra a raggiungere la finale scudetto. Nel 2005 è stato nominato MVP dell'All-Star Game italiano.

All'estero[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 agosto 2005 ha firmato un contratto di due anni con i Los Angeles Clippers, team della NBA.

Nel 2007 torna in Europa, in Spagna presso i baschi del Saski Baskonia. La sua esperienza parte nel modo peggiore: un infortunio al legamento crociato lo tiene fuori dai campi da gioco per quasi tutta la stagione.

Nel 2008 torna nella NBA, ai Dallas Mavericks. Dopo due anni ai Mavericks passa ai Washington Wizards. Alla scadenza del contratto con i Wizards, rifiuta il rinnovo che gli viene proposto per trasferirsi in Cina, nella squadra degli Xinjiang Flying Tigers. L'anno successivo passa ai Guangdong Southern Tigers, con i quali raggiunge le finali del campionato cinese, poi perse contro i Beijing Ducks dell'altro ex-NBA Stephon Marbury. Concluse le finali, torna ai Washington Wizards. Alla scadenza contrattuale, inverte il percorso e torna nuovamente in Cina nella sua prima squadra, gli Xinjiang Flying Tigers.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]