Jacques Marinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jacques Marinelli
Nazionalità Francia Francia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1954
Carriera
Squadre di club
1948-1949 Alcyon-Dunlop
1949 Thomann
1950 Alcyon-Dunlop
1951 Stucchi
Alcyon-Dunlop
Thomann
1952 Vanoli
1953 Peugeot
Schlegel
1954 Mercier
Nazionale
1950 Francia Francia
 

Jacques Marinelli (Le Blanc-Mesnil, 15 dicembre 1925) è un ex ciclista su strada francese.

Fu professionista dal 1948 al 1954, chiuse al terzo posto il Tour de France 1949 alle spalle di Fausto Coppi e Gino Bartali, indossando la maglia gialla per sei giorni.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passato professionista con la Alcyon nel 1948, vinse subito un paio di circuiti in Francia. In quella stagione partecipò anche al Tour de France dove però si ritirò senza ottenere alcun piazzamento nelle tappe.

Nel 1949 partecipò nuovamente al Tour de France con la squadra regionale Île-de-France. Nel corso della quarta tappa, che prevedeva l'arrivo a Rouen, riuscì a conquistare la maglia gialla, salendo in vetta alla classifica generale della corsa con oltre quindici minuto di vantaggio sui favoriti Coppi e Bartali, e la mantenne per sei giorni, prima di cederla a Fiorenzo Magni nella tappa di Pau. Dopo la decima frazione la lotta per la vittoria fu solamente fra Coppi e Bartali, e Marinelli riuscì a conservare il terzo posto finale.

Sempre nel 1949 fu terzo nella Parigi-Bourges.

Nel 1950 vinse quattro corse, fra cui due tappe al Critérium du Dauphiné Libéré, e partecipò nuovamente al Tour de France, dove si ritirò alla settima tappa, ottenendo come miglior risultato un quinto posto nella quarta frazione.

La stagione successiva vide Marinelli partecipare al suo primo Giro d'Italia dove si classificò settantunesimo nella classifica finale. Al Tour si ritirò nuovamente, tuttavia sfiorò il successo nella dodicesima tappa in cui fu terzo e nella sedicesima dove fu secondo. Altri piazzamenti furono nella Parigi-Bourges, secondo, nel Grand Prix Kellen, terzo, e nella Parigi-Limoges, quarto.

Nel 1952 riuscì a terminare il Tour al trentunesimo posto, sfiorando ancora la vittoria con un secondo posto nella nona tappa, mentre fra gli altri piazzamenti fu decimo nel Critérium National, quarto nel Grand Prix Cantox e quinto nella Gand-Wevelgem, mentre l'anno successivo fu secondo nel Grand Prix de Frejus e quarto nella Parigi-Clermont Ferrand.

Partecipò al Tour ma si ritirò e ottenne la sua ultima vittoria nella Parigi-Montceau-Les-Mines, in quanto, in quella stessa stagione, chiuse la sua carriera, ad appena ventotto anni.

Conclusa la sua carriera, aprì un negozio di biciclette e poi di elettrodomestici a Melun, città di cui fu anche sindaco.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Parigi-Montceau les Mines
6ª tappa Critérium du Dauphiné Libéré
7ª tappa Critérium du Dauphiné Libéré
Parigi-Montceau les Mines

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Criterium di Hollerich
Circuito di Gace
Criterium di Madrid

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1948: ritirato
1949: 3º
1950: ritirato
1951: ritirato
1952: 31º
1954: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1951: 75º
1952: 37º

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Alain Danet dell'Accademia dello Sport nel 1986

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jean-Paul, Jacques Marinelli (Olliver 1997)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316736894 · ISNI (EN0000 0004 5094 5563 · BNF (FRcb14544649c (data)