Ivan Nikitovič Kožedub

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ivan Nikitovič Kožedub
KozhedubIN.jpg
8 giugno 1920 – 8 agosto 1991
SoprannomeБатя ("Papà")
Борода ("Barba")
Nato aObrazhiivka
Morto aMosca
Cause della mortemorte naturale
Luogo di sepolturaCimitero di Novodevičij
Dati militari
Paese servitoURSS URSS
Forza armataV-VS
Armaaeronautica militare
SpecialitàCaccia
Anni di servizio1940 - 1985
GradoMaresciallo Capo dell'Aviazione
GuerreSeconda guerra mondiale
Guerra di Corea
voci di militari presenti su Wikipedia
Ivan Nikitovič Kožedub
Ivan Kozhedub, 1944.jpg
Ivan Kožedub nel 1944

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature II, III, IV, V
Circoscrizione Oblast' di Sumy

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Ivan Nikitovič Kožedub (Obražiïvka, 8 giugno 1920Mosca, 8 agosto 1991) è stato un aviatore e ufficiale sovietico, asso dell'aviazione della Voenno-vozdušnye sily (V-VS), l'aeronautica militare dell'Unione Sovietica, durante la Seconda guerra mondiale. Con 62 abbattimenti accertati, fu il maggiore degli assi tra tutte le forze aeree degli alleati della seconda guerra mondiale[1].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

(lista parziale)

Eroe dell'Unione Sovietica (3) - nastrino per uniforme ordinaria Eroe dell'Unione Sovietica (3)
Ordine di Lenin (3) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin (3)
Ordine della Bandiera Rossa (7) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Bandiera Rossa (7)
Ordine di Aleksandr Nevskij - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Aleksandr Nevskij
Ordine della Guerra Patriottica di I Classe (2) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Guerra Patriottica di I Classe (2)
Ordine della Stella Rossa (2) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Stella Rossa (2)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Galbiati 2008, p. 29.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Tomas Polak, Christopher Shores, Stalin’s Falcon – The Aces of the Red Star, London, Brub Street, 1999, ISBN 1-902304-01-2.
  • Fabio Galbiati, Ivan Kozhedub, in Storia Militare, nº 175, Parma, Albertelli Edizioni Speciali, aprile 2008, pp. 29-33.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN55192608 · ISNI (EN0000 0001 1444 5770 · LCCN (ENn2007053283 · GND (DE128202475 · BNF (FRcb16224180g (data)