Inter praecipuas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Inter praecipuas
Lettera enciclica
Stemma di Papa Gregorio XVI
Pontefice Papa Gregorio XVI
Data 8 maggio 1844
Anno di pontificato XIV
Traduzione del titolo Tra le principali (macchinazioni)
Argomenti trattati Sulla traduzione della Bibbia in volgare
Enciclica papale nº IX di IX
Enciclica precedente Inter Ea
Enciclica successiva Qui pluribus

Inter praecipuas è un'enciclica di papa Gregorio XVI, pubblicata l'8 maggio 1844, con la quale il Pontefice mette in guardia dall'attendibilità delle varie traduzioni della Bibbia in lingua volgare, frutto delle Associazioni Bibliche sorte nel mondo protestante acattolico con il solo scopo di fare propaganda con effetti nocivi sugli ignoranti e le anime deboli. « A queste Società Bibliche non importa un gran che se coloro che leggono la Bibbia nelle diverse traduzioni cadono in diversi errori, purché a poco a poco acquistino l'abitudine d'interpretare il senso delle Scritture secondo il proprio giudizio, disprezzando le divine tradizioni custodite nella Chiesa Cattolica secondo l'insegnamento dei Padri, anzi rigettando lo stesso magistero ecclesiastico ». Il Papa invece approva la lettura della Bibbia in lingua volgare, purché queste traduzioni siano « approvate dall'autorità ecclesiastica e corredate da note esplicative di Padri della Chiesa o di altri dotti e cattolici studiosi ».

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutte le encicliche e i principali documenti pontifici emanati dal 1740. 250 anni di storia visti dalla Santa Sede, a cura di Ugo Bellocchi. Vol. III: Leone XII (1823-1829), Pio VIII (1829-1830), Gregorio XVI (1831-1846), Città del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana, 1994

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo