Il cantico dei cantici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il cantico dei cantici
Titolo originaleThe Song of Songs
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1933
Durata90 min (2.483 metri)
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Generedrammatico
RegiaRouben Mamoulian
Soggettodal romanzo Das Hohe Lied (1908) di Hermann Sudermann
Edward Sheldon (lavoro teatrale)
SceneggiaturaLeo Birinsky e Samuel Hoffenstein
Rouben Mamoulian (non accreditato)
Casa di produzioneParamount Pictures
Distribuzione (Italia)Paramount (1934)
FotografiaVictor Milner
ScenografiaHans Dreier (non accreditato)
S. Cartaino Scarpitta (scultore, non accreditato)
CostumiTravis Banton (non accreditato)
Eugene Joseff (gioielli) (non accreditato)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Doppiaggio originale (1934)

Il cantico dei cantici (The Song of Songs) è un film drammatico del 1933 diretto da Rouben Mamoulian e interpretato da Marlene Dietrich e Brian Aherne.

Il romanzo Das Hohe Lied del 1908 di Hermann Sudermann, era stato adattato per il teatro da Edward Sheldon. Il lavoro di Sheldon aveva debuttato a Broadway, all'Eltinge 42nd Street Theatre il 22 dicembre 1914 restando in cartellone per 191 rappresentazioni[1].

Il lavoro era già stato portato sullo schermo in due film muti: la prima versione cinematografica era stata nel 1918 The Song of Songs di Joseph Kaufman; la seconda, aveva preso il titolo di Lily of the Dust. Diretto da Dimitri Buchowetzki, la pellicola del 1924 aveva come protagonisti Pola Negri e Ben Lyon.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Narra la vicenda di una contadina tedesca che si reca a Berlino per soffrire varie delusioni sentimentali.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Paramount Pictures.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Paramount Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 19 luglio 1933. Ebbe una distribuzione internazionale: in Austria uscì nello stesso anno come Das Hohe Lied, titolo che venne ripreso anche quando fu trasmesso dalla tv della Germania Federale il 19 aprile 1975 e dalla tv della DDR il 18 dicembre 1983[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema