Ikarbus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ikarbus
Logo
StatoSerbia Serbia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1923 a Novi Sad
Sede principaleZemun
Persone chiaveAleksandar Vićentić (Direttore generale)
SettoreMetalmeccanica
Fatturato12,01 milioni di (2017)
Utile netto- 1,23 milioni di (2017)
Dipendenti271 (2017)
Sito web

Ikarbus a.d. è un'azienda serba, nata nel Regno di Jugoslavia come produttrice di aeromobili nel 1923, è attualmente produttrice di autobus e filobus.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nel 1923 con il nome di Ikarus a.d., producendo inizialmente aeroplani, che dal 1927 verranno impiegati dall'esercito jugoslavo, con uno stabilimento industriale a Zemun, vicino Belgrado, dove, nel 1932, verrà spostata la sede dell'azienda.

Nel 1941, durante l'invasione nazista della Jugoslavia, l'azienda viene sequestrata e nel 1944 la fabbrica viene gravemente danneggiata da due bombardamenti alleati, la produzione riprenderà nel novembre dello stesso anno.

Finita la seconda guerra mondiale, nel 1946 l'azienda verrà sequestrata e i suoi amministratori saranno giudicati colpevoli di aver collaborato con i nazisti, perciò due anni dopo lo stato unì Ikarus, Zmaj e Rogožarski nella Državna Fabrika Aviona.[1]

Nel 1954 l'azienda inizia la produzione di autobus, inizialmente in collaborazione con MAN e Sauer, anche se in poco tempo l'azienda inizierà a progettarne di propri.

Nel 1961 viene interrotta la produzione militare, che passerà nelle mani della SOKO.

Nel 1992, a seguito della privatizzazione, il nome Ikarus viene cambiato in Ikarbus, a causa dell'omonimia con un'azienda ungherese.

Produzioni[modifica | modifica wikitesto]

Autobus[modifica | modifica wikitesto]

  • IK-4, costruito ispirandosi ai modelli della Leyland Motors, è stato prodotto negli anni '70
  • IK-5A/5B, autosnodati costruito su licenza della MAN nei primi anni '80
  • IK-61, prodotto negli anni '70
  • IK-83, costruito sul telaio della FAP (Fabrika automobila Priboj) negli anni '70
  • IK-101
  • IK-102
  • IK-103
  • IK-103 CNG
  • IK-105/108/110/110B/115, prodotti fino al 1988
  • IK-107, minibus
  • IK-111/111B, prodotti fino al 1996
  • IK-112LE, costruito sul telaio del Mercedes-Benz OC 500 LE
  • IK-112M, costruito sul telaio del MAN Lion's City
  • IK-112N
  • IK-160/160B/180, autosnodati, prodotti fino al 1988
  • 160P, autosnodato prodotto fino al 1989
  • IK-161/161B, autosnodati, prodotti fino 1996
  • IK-161R, autosnodato, prodotti fino al 1996
  • IK-166, autosnodato, prodotto fino al 1996
  • IK-201, autosnodato prodotto dal 1993 al 2006
  • IK-202, autosnodato prodotto dal 1993 al 2006
  • IK-203, autosnodato
  • IK-206, autosnodato prodotto dal 2006
  • IK-218M, autosnodato a pianale ribassato progettato sul telaio del MAN Lion's City
  • IK-218N, autosnodato a pianale ribassato
  • IK-308
  • IK-312
  • IK-412
  • IK-415

Aeroplani[modifica | modifica wikitesto]

  • Ikarus 214
  • Ikarus 215
  • Ikarus 451
  • Ikarus 452
  • Ikarus Aero 2
  • Ikarus IK-2
  • Ikarus IO
  • Ikarus Kosava
  • Ikarus Kurir
  • Ikarus MM-2
  • Ikarus Meteor
  • Ikarus Orkan
  • Ikarus S-49
  • Ikarus SM

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yugoslavia Aviation Industry, su aeroflight.co.uk. URL consultato il 22 luglio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]