Jacopo Inghirami

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Iacopo Inghirami)
Jump to navigation Jump to search
Jacopo Inghirami
Jacopo Inghirami from engraving by Traballesi.jpg
1565 – 1624
Nato aVolterra
Morto aVolterra
ReligioneCristiana Cattolica Romana
Dati militari
Paese servitoBandiera del granducato di Toscana (1562-1737 ).pngGranducato di Toscana
Forza armataMarina
CorpoCross Order of Saint Stephanus.svgOrdine dei cavalieri di Santo Stefano
GradoAmmiraglio-Generale del Mare
CampagneFamagosta e Bona in Algeria
voci di militari presenti su Wikipedia

Jacopo Inghirami (Volterra, luglio 1565Volterra, 3 gennaio 1624) è stato un ammiraglio italiano, uno dei più ammirati ufficiali della flotta del Granduca di Toscana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stemma Inghirami

Nato a Volterra, di famiglia patrizia, da Giovanni e Lucrezia Falconcini, all'età di sedici anni entrò nell'Ordine dei cavalieri di Santo Stefano. Fu il X ed il XIII Ammiraglio comandante la flotta stefaniana, accresciuto poi col titolo di Generale.

Combatté per nove anni al servizio della lega cattolica nelle guerre civili che sconvolsero in quegli anni la Francia. Al suo ritorno in Toscana, divenne ammiraglio della flotta toscana nel 1603, all'età di trentotto anni.

Presso le bocche di Bonifacio riuscì a sconfiggere il temibile corsaro saraceno Amurat Rais. Nel 1607 tentò invano la conquista di Famagosta, ma riuscirà tuttavia pochi mesi dopo ad espugnare Bona in Algeria.

Il 23 giugno 1616 fu nominato marchese di Montegiovi, e successivamente Balì di Borgo Sansepolcro. Nel 1617 fu nominato governatore di Livorno.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze toscane[modifica | modifica wikitesto]

Balì dell'Ordine di Santo Stefano Papa e Martire - nastrino per uniforme ordinaria Balì dell'Ordine di Santo Stefano Papa e Martire

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN252034714 · ISNI (EN0000 0003 7533 3339