Hypsilophodontidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hypsilophodontidae
Hypsilophodon Melb Museum email.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Ornithischia
Sottordine Ornithopoda
Famiglia Hypsilophodontidae

Con il termine di ipsilofodontidi (Hypsilophodontidae) si identifica una famiglia di piccoli dinosauri erbivori, appartenenti all'ordine degli Ornitischi, sottordine Ornitopodi. In questa famiglia sono stati inseriti diversi ornitischi di corporatura gracile e snella, in genere spiccatamente bipedi. Attualmente questa famiglia è considerata parafiletica e quindi non valida secondo la classificazione cladistica.

"Fossili viventi" del Cretaceo[modifica | modifica wikitesto]

Gli ipsilofodontidi erano agili e svelti, piuttosto primitivi e di norma non superavano il paio di metri di lunghezza. Vissero nel Giurassico superiore e per tutto il Cretaceo, e le ultime forme note (ad esempio Orodromeus) spesso sono considerate una sorta di fossili viventi della loro epoca. Tra i generi più conosciuti si ricordano Hypsilophodon del Cretaceo inferiore dell'Isola di Wight e Othnielia del Giurassico degli USA. Altri dinosauri, come Dryosaurus, Tenontosaurus e Rhabdodon, un tempo classificati come ipsilofodonti aberranti, sono stati riconosciuti essere rappresentanti primitivi del gruppo degli iguanodonti.

Nuovi gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni 2000, in Cina, sono stati ritrovati alcuni ornitopodi molto primitivi in strati del Cretaceo inferiore, ascritti agli ipsilofodonti (Changchunsaurus, Jeholosaurus). In realtà questi animali potrebbero essere dei rappresentanti di un gruppo intermedio tra gli ornitischi primitivi (ad esempio Lesothosaurus, Hexinlusaurus) e i veri ornitopodi.

Un altro gruppo unitario è stato riconosciuto tra alcuni ipsilofodontidi del Cretaceo: i nordamericani Zephyrosaurus, Orodromeus e Oryctodromeus e l'asiatico Koreanosaurus sembrerebbero rappresentare un gruppo ("zefirosauri") di ornitopodi semibipedi dalle abitudini parzialmente fossorie: erano cioè abituati a vivere in tane scavate nel terreno. Un altro gruppo di ornitopodi americani (Thescelosaurus, Parksosaurus) potrebbe essere strettamente imparentato con gli zefirosauri.

Dinosauri polari[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati rinvenuti resti di ipsilofodontidi (Leaellynasaura, Atlascopcosaurus, Qantassaurus) nei terreni cretacei dell'Australia meridionale. A quel tempo, quella parte del mondo si trovava molto più vicina al Polo Sud di quanto non si trovi ora. Evidentemente, questi "dinosauri polari" si erano adattati a un clima più rigido e riuscirono a sopravvivere per milioni di anni. Va anche aggiunto che spesso si affibbia ai dinosauri gondwanici l'appartenenza ad una famiglia ben conosciuta nei continenti settentrionali. Questi dinosauri australiani potrebbero essere, quindi, ornitischi diversi dai normali ipsilodonti ed essere classificati in una famiglia a parte. Si distinguono dai comuni ipsilodonti anche per la coda, in genere eccezionalmente lunga e complessa a livello di vertebre.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Hypsilophodontidae non è più considerata valida a livello cladistico, in quanto sarebbe costituita da forme via via più specializzate e vicine al gruppo degli iguanodonti. Attualmente, una possibile visione filogenetica è la seguente (Boyd et al., 2009):

unnamed

Scutellosaurus


unnamed

Lesothosaurus


unnamed

Heterodontosaurus


unnamed

Agilisaurus


unnamed

Hexinlusaurus


unnamed

Othnielosaurus


unnamed
unnamed
unnamed
unnamed

Oryctodromeus


unnamed

Orodromeus


Zephyrosaurus





unnamed

Parksosaurus


Thescelosaurus




unnamed

Hypsilophodon


unnamed

Gasparinisaura


unnamed

Tenontosaurus


altri ornitopodi













Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Boyd, Clint A.; Brown, Caleb M.; Scheetz, Rodney D.; and Clarke, Julia A. (2009). "Taxonomic revision of the basal neornithischian taxa Thescelosaurus and Bugenasaura". Journal of Vertebrate Paleontology 29 (3): 758–770. doi:10.1671/039.029.0328.
  • Min Huh, Dae-Gil Lee, Jung-Kyun Kim, Jong-Deock Lim, Pascal Godefroit (2010 (in press)). "A new basal ornithopod dinosaur from the Upper Cretaceous of South Korea". Neus Jahrbuch fur Geologie und Palaeontologie, Abhandlungen in press. doi:10.1127/0077-7749/2010/0102. http://www.ingentaconnect.com/content/schweiz/njbgeol/pre-prints/0102.
  • Zan Shu-Qin; Chen Jun; Jin Li-Yong; and Li Tao (2005). "A primitive ornithopod from the Early Cretaceous Quantou Formation of Central Jilin, China" (in Chinese with English summary). Vertebrata Palasiatica 43 (3): 182–193.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri