Homunculus (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Homunculus
ホムンクルス
(Homunkurusu)
Homunculus (manga).jpg
Copertina del terzo volume dell'edizione italiana, raffigurante il protagonista Susumu Nakoshi
Generehorror psicologico[1]
Manga
AutoreHideo Yamamoto
EditoreShogakukan
RivistaBig Comic Spirits
Targetseinen
1ª edizione17 marzo 2003 – 21 febbraio 2011
Periodicitàsettimanale
Tankōbon15 (completa)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
1ª edizione it.8 settembre 2005 – 31 maggio 2012
Periodicità it.mensile
Volumi it.15 (completa)
Testi it.Wakako Hirabuki (traduzione), Silvia Callea (adattamento)

Homunculus (ホムンクルス Homunkurusu?) è un manga seinen di Hideo Yamamoto serializzato sulla rivista Big Comic Spirits dal 2003 al 2011.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Susumu Nakoshi è un trentaquattrenne senzatetto legato soprattutto alla sua automobile. Manabu Ito, di 22 anni, è un giovane rampollo di una ricca famiglia laureando in medicina, il cui fine è andare a fondo nei misteri dell'essere umano. I due personaggi presto si incontrano: Ito sta cercando una cavia per praticare un esperimento di trapanazione del cranio finalizzato a studiare sensi che un normale essere umano dovrebbe avere sopiti, scoprendo in Nakoshi la sua cavia perfetta. Dopo un rifiuto perentorio iniziale, spinto dal bisogno di denaro necessario a riscattare l'amato veicolo, Susumu accetta di sottoporsi alla trapanazione. Dopo l'operazione Nakoshi diventa capace di vedere gli homunculus chiudendo il suo occhio destro, ossia quelli che potrebbero essere le rappresentazioni fisiche dei pensieri e dei sentimenti più nascosti di una persona. Prende così il via per i due particolari personaggi una specie di studio sperimentale della condizione umana.

Trapanando il cranio si abbassa la pressione al suo interno, così il sangue scorre velocemente e l'intelligenza è vivace come da bambini, ma le molte informazioni colte dai sensi vengono elaborate da una mente adulta, che le assembla nell'immagine di homunculus, che rappresenta i disturbi che ognuno cerca di nascondere nell'inconscio: affrontandoli, l'immagine mostruosa scompare. È il racconto di un percorso faticoso e combattuto per affrontare i demoni del protagonista (la bruttezza, l'orientamento sessuale, le bugie, le apparenze e le interiorità) e conoscere il suo vero se stesso.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Susumu Nakoshi (名越 進 Nakoshi Susumu?)
Interpretato da: Gō Ayano[2]
È un disoccupato che vive nella sua macchina e passa il tempo in un parco insieme ad altri senzatetto. Viene scelto da Manabu Ito come cavia per il suo esperimento di trapanazione del cranio dopo il quale Susumu sarà in grado di vedere dei mostri che, col passare del tempo, Susumu assocerà ai timori ed alle paure delle persone che guarda, capendo così l'animo e la psiche della persona che gli sta di fronte.
Manabu Ito (伊藤 学 Itō Manabu?)
Interpretato da: Ryu Ito[3]
È un ventiduenne figlio di un ricco medico, versato nello studio della psicologia e fisiologia umana. Sceglie Susumu come cavia del suo esperimento sull'effetto placebo perché lo ritiene una persona "al limite". In seguito alla manifestazione dei poteri di Susumu si accorge sempre di più della sua natura e della sua tendenza al transgender.
Yukari (ユカリ?)/1775
Una ragazza di 17 anni che lavora in un salone di burusera e uno dei primi homunculus con cui interagisce Nakoshi.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga è stato serializzato sulla rivista Big Comic Spirits dal 17 marzo 2003[4] fino al 21 febbraio 2011[5][6][7]. I 166 capitoli sono stati raccolti in 15 volumi pubblicati tra il 30 luglio 2003[8] ed il 28 aprile 2011[9].

All'estero il manga è stato tradotto in Taiwan da Taiwan Tohan Co. tra il 29 luglio 2004 ed il 10 settembre 2011, in Francia da Tonkam tra il 30 settembre 2005 ed il 7 settembre 2011, in Spagna da Ponent Mon, in Germania da Egmont ed in Portogallo da Planet Manga[10][11]. In Italia il manga è stato pubblicato da Planet Manga tra l'8 settembre 2005[12] ed il 31 maggio 2012[13].

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
130 luglio 2003[8]ISBN 4-09-187071-6 8 settembre 2005[12]
230 aprile 2004[14]ISBN 4-09-187072-4 6 ottobre 2005[15]
330 luglio 2004[16]ISBN 4-09-187073-2 1º dicembre 2005[17]
424 dicembre 2004[18]ISBN 4-09-187074-0 7 gennaio 2006[19]
528 febbraio 2005[20]ISBN 4-09-187075-9 3 febbraio 2006[21]
630 agosto 2005[22]ISBN 4-09-187076-7 6 luglio 2006[23]
730 novembre 2006[24]ISBN 4-09-180772-0 20 dicembre 2007[25]
829 giugno 2007[26]ISBN 978-4-09-181068-7 24 gennaio 2008[27]
929 febbraio 2008[28]ISBN 978-4-09-181747-1 27 novembre 2008[29]
1028 agosto 2009[30]ISBN 978-4-09-182129-4 23 maggio 2010[31]
1126 dicembre 2009[32]ISBN 978-4-09-182250-5 21 novembre 2010[33]
1227 febbraio 2010[34]ISBN 978-4-09-183018-0 8 maggio 2011[35]
1330 luglio 2010[36]ISBN 978-4-09-183353-2 19 novembre 2011[37]
1425 dicembre 2010[38]ISBN 978-4-09-183535-2 18 febbraio 2012[39]
1528 aprile 2011[9]ISBN 978-4-09-183790-5 31 maggio 2012[13]

Live-action[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2020 venne annunciato che Homunculus avrebbe ricevuto un adattamento cinematografico live-action[40]. Il film è stato diretto da Takashi Shimizu e ha come protagonista l'attore Gō Ayano. È stato presentato in anteprima in Giappone il 2 aprile 2021 mentre a livello internazionale fu distribuito da Netflix il 22 aprile successivo[2][41].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

A settembre 2020, il manga di Homunculus aveva in circolazione oltre 4 milioni di copie[40].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Egan Loo, Hideo Yamamoto's Homunculus Manga Returns from 1-Year Brea, in Anime News Network, 13 luglio 2009. URL consultato il 16 agosto 2021.
  2. ^ a b (EN) Rafael Antonio Pineda, Live-Action Homunculus Film Reveals Cast, Director, April 2 Debut, Netflix Global Streaming, in Anime News Network, 2 dicembre 2020. URL consultato il 16 agosto 2021.
  3. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Live-Action Homunculus Film Unveils Teaser Trailer, 4 More Cast Members, in Anime News Network, 14 dicembre 2020. URL consultato il 16 agosto 2021.
  4. ^ (JA) ビッグコミックスピリッツ 2003年16号, su spi-net.jp. URL consultato il 16 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2003).
  5. ^ Termina Homunculus di H. Yamamoto edito in Italia da Planet Manga, AnimeClick.it, 15 febbraio 2011. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  6. ^ (EN) Egan Loo, Hideo Yamamoto Ends Homunculus Horror Manga Next Week, in Anime News Network, 14 febbraio 2011. URL consultato il 16 agosto 2021.
  7. ^ (JA) 山本英夫の問題作「ホムンクルス」完結、最終巻は4月, in Natalie, 21 febbraio 2011. URL consultato il 16 agosto 2021.
  8. ^ a b (JA) ホムンクルス / 1, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  9. ^ a b (JA) ホムンクルス / 15, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  10. ^ (EN) Homunculus (manga) [Release Dates], su animenewsnetwork.com, Anime News Network. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  11. ^ (EN) Scheda sul manga Homunculus, Anime News Network. Modifica su Wikidata
  12. ^ a b Homunculus 1, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  13. ^ a b Homunculus 15, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  14. ^ (JA) ホムンクルス / 2, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  15. ^ Homunculus 2, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  16. ^ (JA) ホムンクルス / 3, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  17. ^ Homunculus 3, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  18. ^ (JA) ホムンクルス / 4, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  19. ^ Homunculus 4, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  20. ^ (JA) ホムンクルス / 5, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  21. ^ Homunculus 5, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  22. ^ (JA) ホムンクルス / 6, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  23. ^ Homunculus 6, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  24. ^ (JA) ホムンクルス / 7, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  25. ^ Homunculus 7, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  26. ^ (JA) ホムンクルス / 8, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  27. ^ Homunculus 8, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  28. ^ (JA) ホムンクルス / 9, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  29. ^ Homunculus 9, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  30. ^ (JA) ホムンクルス / 10, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  31. ^ Homunculus 10, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  32. ^ (JA) ホムンクルス / 11, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  33. ^ Homunculus 11, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  34. ^ (JA) ホムンクルス / 12, su sol-comics.shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  35. ^ Homunculus 12, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  36. ^ (JA) ホムンクルス / 13, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  37. ^ Homunculus 13, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  38. ^ (JA) ホムンクルス / 14, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 agosto 2021.
  39. ^ Homunculus 14, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  40. ^ a b (EN) Jennifer Sherman, Hideo Yamamoto's Homunculus Manga Gets Live-Action Film in 2021, in Anime News Network, 10 settembre 2020. URL consultato il 16 agosto 2021.
  41. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Live-Action Homunculus Film Debuts Globally on Netflix on April 22, in Anime News Network, 11 aprile 2021. URL consultato il 16 agosto 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga