Hockey Prato 1954

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Hockey Primavera Prato)
Hockey Prato 1954
Hockey su pista Roller hockey pictogram.svg
HPrato Logo.jpeg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Bianco e Blu con giglio Giallo.svg Azzurro · bianco
Dati societari
Città Prato
Paese Italia Italia
Confederazione CERH
Federazione ItaliaFIHP
Campionato Serie A1
Fondazione 1954
Scioglimento 2008
Rifondazione 2008
Presidente Massimiliano Giardi
Allenatore Enrico Bernardini
Impianto sportivo PalaConsiag
Palmarès
ScudettoCoppa Italia
Scudetti 1
Trofei nazionali 1 Coppa Italia
Altri titoli 1 Coppa di Lega A1
www.hockeyprato.com

L'Hockey Prato 1954 è una società di hockey su pista che ha sede a Prato. È erede dell'Hockey Primavera Prato, campione d'Italia nella stagione 2002/03.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società ha esordito in Serie A2.

Il debutto della società laniera in Serie A1 risale alla stagione 1995/96. Il Prato arriverà anche a vincere lo scudetto nella stagione 2002-03, successo che stava per ripetere anche nella stagione successiva, venendo però fermato in finale dal Bassano Hockey 54, che conquistò così il titolo.

L'anno successivo la Primavera Prato dovette vendere tutti i suoi giocatori per motivi finanziari: la nuova formazione fu tuttavia abbastanza forte. La squadra venne affidata ad Enrico Bernardini, che è ancora l'attuale allenatore.

Nella stagione 2004-05 il Prato conquistò i play-off, ma fu eliminato dal Bassano che avrebbero perso in finale contro l'Etruria Follonica, dove giocavano per la maggior parte gli ex giocatori del Prato campione.

Nella stagione 2005-06 il Prato perse Silva, che andò a Follonica, i pratesi furono eliminati dai soliti avversari.

Nel 2006-07 da Prato parte Roberto Crudeli e alla fine della stagione se ne andrà anche Franco Polverini. In quella stagione i pratesi furono eliminati dai play-off dal CGC Viareggio con un gol all'ultimo minuto del capitano viareggino Nicola Palagi.

Nel 2007-08 la squadra, senza più assi ma con tanti giovani, si è classificata ultima ed è retrocessa in Serie A2.
Per motivi finanziari la dirigenza ha scelto di chiudere la vecchia società e ripartire dalla Serie B 2008-09 con la nuova società fondata nel 2008: A.S.D. Hockey Prato 1954.

Tra i trofei dell'Hockey Primavera Prato si possono contare anche una Coppa Italia e una Coppa di Lega A1, vinte rispettivamente nelle stagioni 2002-03 e 2001-02, e una Stella d'Argento al Merito sportivo consegnata dal CONI nel 1995. La squadra gode inoltre di un settore giovanile molto promettente.

Nella stagione 2008-09 la squadra ha cambiato denominazione in A.S.D. Hockey MG Consiag Prato 1954.

Dopo un'intera stagione in Serie B i pratesi sono riusciti a conquistare le final eight per la Serie A2 (che si sono tenute proprio a Prato) ma sono stati sconfitti nella sfida finale dalla squadra emiliana del Roller Scandiano, dopo essere stati sconfitti il 15 maggio dal Roller Novara 3000 per 4-3, aver pareggiato il 16 maggio con il Breganze 3-3 e aver vinto contro il Pordenone Hockey 2004 per 4-1. Ma il 20 maggio l'Hockey Breganze rinunciò all'iscrizione al campionato di Serie A2 e di conseguenza i pratesi, pur essendo arrivati quarti alle final eight, sono stati promossi in Serie A2 grazie alla rinuncia del Breganze, che si era classificato secondo.

Nella stagione 2009-10 la squadra, guidata da Enrico Bernardini in panchina, riesce a classificarsi seconda nella regular season e di conseguenza raggiunge i play-off per la Serie A1, dove batté in finale il Novara, guadagnandosi così la promozione nella massima serie assieme all'Hockey Pordenone, che si era imposto nell'altra finale sull'Hockey Montebello.
Nella finale spareggio (che non avrebbe cambiato comunque le due promosse) il Prato ha la meglio sul Pordenone, aggiudicandosi così il primo posto in Serie A2, coronando una stagione giocata su buoni livelli grazie anche agli acquisti molto promettenti della società.

La stagione 2010-2011 in Serie A1 ha risultati molto deludenti per i lanieri, che terminano penultimi ottenendo appena 15 punti su 26 partite giocate (4 vittorie, 3 pareggi e 19 sconfitte) risultando anche l'attacco peggiore dopo il Roller Bassano, retrocedendo direttamente in Serie A2. Viene ripescato per la Serie A1 in data 3 luglio 2011 per via della mancanza dei requisiti della neopromossa Vercelli per giocare nella massima serie, dopo che la prima scelta tra le "ripescabili", ossia il Pordenone, ha declinato l'invito. Nella stagione successiva la squadra, guidata sempre da Enrico Bernardini, si assicura il decimo posto in classifica, evitando quindi i playout e ottenendo la salvezza.

Nella stagione 2012-2013 la squadra è riuscita a piazzarsi all'ottavo posto in classifica, che gli ha garantito l'accesso ai playoff scudetto, nei quali la formazione guidata dal solito Bernardini ha dovuto affrontare i campioni d'Italia del Valdagno, venendo sconfitti in soli due match (1-4 a Prato, 8-0 a Valdagno); la squadra vicentina si laureerà nuovamente campione d'Italia a fine stagione battendo in finale il CGC Viareggio.

Rosa 2013-2014[1][modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
- Italia P Andrea Dal Zotto
- Italia P Lorenzo Ciampi
- Italia P Alessandro Vespi
- Argentina E Samuel Amato
- Italia E Andrea Malagoli
- Italia E Francesco Rossi
N. Ruolo Giocatore
- Argentina E Pablo Saavedra
- Italia E Tommaso Bianchi
- Italia E Riccardo Manai
- Italia E Tommaso Benelli
- Italia E Matteo Zucchetti
- Italia E Edoardo Lucchesini

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Staff attuale dell'area sportiva
  • Presidente: Massimiliano Giardi
  • Vicepresidente: Fabrizio Brazzini
  • Direttore Sportivo: Ottavio Santoro
  • Segretario: Sabrina Inverni
  • Allenatore: Enrico Bernardini
  • Addetto Stampa: Filippo Mazzoni

Trofei nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guida al Campionato 2013-2014 www.legahockey.eu

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]