Henry Lee Lucas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia può contenere materiale discutibile: leggi le avvertenze.
Henry Lee Lucas
SoprannomiThe Confession Killer
NascitaBlacksburg, 23 agosto 1936
MorteHuntsville, 12 marzo 2001
Vittime accertate11-40+ (secondo la media di un anonimo giornalista)[senza fonte]
Vittime sospettate77-100/130+ (secondo la sua prima confessione); in totale arrivò a confessarne 600 ma cambiò sempre versione.
Periodo omicidi11 gennaio 1960-presumibilmente attorno al giugno 1983
Luoghi colpitiMichigan, Texas, presumibilmente Florida; confessò di avere colpito in 19-26 stati
Metodi uccisioneAccoltellamento, assalto con armi da fuoco; ebbe la complicità di Ottis Toole
Altri criminiComplicità, atti di necrofilia e mutilazione, incendio doloso, furto, stupro, tentato rapimento, molestie, rapina, custodia illegale di armi da fuoco, abuso di alcol, violazione di proprietà privata, evasione
ArrestoStoneburg, 11 giugno 1983
ProvvedimentiErgastolo; morì di attacco cardiaco in carcere.
Periodo detenzione11 giugno 1983-12 marzo 2001
Henry Lee Lucas

Henry Lee Lucas (Blacksburg, 23 agosto 1936Huntsville, 12 marzo 2001) è stato un serial killer statunitense.

È stato accusato di ben 214 omicidi; lui stesso ne confessò 600 e se ne attribuì inizialmente 77 e successivamente 130. Quelli accertati sono almeno 11.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Lucas aveva precedentemente riscontrato problemi cardiaci ed era stato in passato ricoverato in ospedale. Morì il 12 marzo del 2001 in carcere, a causa di un arresto cardiaco. Il suo corpo fu portato all'Impresa di Pompe Funebri di Huntsville, dove non fu mai reclamato.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Viene nominato nella canzone dei Train If it's love dall'album Save me, San Francisco.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Henry Lee Lucas di Mike Cox, Roma, Libri neri, 1993 - nuova edizione Henry Lee Lucas: confesso... ho ucciso 600 persone, Milano, Mondadori, 2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN265521615 · ISNI (EN0000 0003 8251 6563 · LCCN (ENn85038016
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie