Hates - House at the End of the Street

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hates - House at the End of the Street
Hates.png
Jennifer Lawrence in una scena del film
Titolo originale House at the End of the Street
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA, Canada
Anno 2012
Durata 101 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere thriller
Regia Mark Tonderai
Soggetto Jonathan Mostow
Sceneggiatura David Loucka
Produttore Peter Block, Hal Lieberman, Aaron Ryder
Produttore esecutivo Ryan Kavanaugh, Sonny Mallhi, Steve Samuels, Allison Silver, Tucker Tooley, Dominic Visconsi Jr.
Casa di produzione FilmNation Entertainment, Relativity Media, A Bigger Boat
Distribuzione (Italia) Eagle Pictures
Fotografia Miroslaw Baszak
Montaggio Steve Mirkovich, Karen Porter
Musiche Theo Green
Scenografia Lisa Soper
Costumi Jennifer Stroud
Interpreti e personaggi

Hates - House at The End of the Street (House at The End of the Street) è un film thriller del 2012 diretto da Mark Tonderai, con Jennifer Lawrence, Elisabeth Shue e Max Thieriot.[1] La produzione si è svolta quasi interamente a Ottawa, Canada.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alla ricerca di un nuovo inizio, Sarah, appena divorziata, e sua figlia Elissa trovano la casa dei loro sogni in una piccola e rurale cittadina. Appena alcuni eventi inspiegabili incominciano ad accadere, Sarah ed Elissa scoprono che, anni prima, i vecchi proprietari della casa a fianco alla loro sono stati uccisi dalla figlia Carrie-Ann, poi scomparsa, lasciando il fratello Ryan come unico sopravvissuto. Nonostante i timori di Sarah, Elissa inizia una relazione con il solitario Ryan mentre sua madre cerca di allontanarlo.

Con il proseguire della relazione, Ryan le confida che da bambino fece cadere Carrie-Ann, di cui doveva occuparsi mentre i genitori erano sotto l'effetto di droghe, dall'altalena dove giocavano: la caduta lese permanentemente il cervello della bambina, inducendola in comportamenti aggressivi sfociati poi nell'omicidio dei genitori. In segreto, Ryan si prende cura di una cresciuta Carrie-Ann, che non è fuggita come credono tutti. Quando questa fugge dall'abitazione, Ryan la uccide accidentalmente. Sconvolto, si reca in un diner, dove incontra una cameriera gentile, Peggy.

Insospettita da dei tamponi trovati nella spazzatura, Elissa esplora la casa di Ryan fino a trovare la stanza segreta dove è rinchiusa Carrie-Ann. Elissa trova anche delle lenti a contatto azzurre ed il portafoglio di Peggy: capisce quindi che Ryan ha rapito la cameriera e sta tentando di farla assomigliare alla scomparsa Carrie-Ann. Ryan, capendo di essere stato scoperto, rinchiude anche Elissa nella stanza e le rivela che in realtà Carrie-Ann morì durante l'incidente dell'altalena e che lui fu incolpato dell'avvenimento dai suoi genitori, che lui stesso uccise. Poi si prepara a far diventare Elissa la nuova Carrie-Ann, come le molte altre ragazze rapite nel corso degli anni.

In una colluttazione con madre e figlia, Ryan viene ferito da tre pallottole e colpito in testa. Elissa e Sarah ripartono alla ricerca di un nuovo inizio, mentre Ryan, nella clinica psichiatrica in cui è rinchiuso, ricorda quando i suoi genitori lo vestivano e trattavano come la sorellina defunta, picchiandolo quando lui si rifiutava di assecondarli e conducendolo così alla pazzia.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti è stato distribuito il 21 settembre 2012. In Italia è stato distribuito da Eagle Pictures il 13 giugno 2013.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Hates – House at The End of the Street ha incassato in tutto il mondo oltre 44 milioni di dollari, a fronte di un budget di appena 6.9 milioni.[3][4]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Hates - House at The End of the Street è stato accolto negativamente dalla critica, che ne ha criticato la sceneggiatura e la realizzazione, lodando però la performance della Lawrence. Sull'aggregatore di recensioni online Rotten Tomatoes, il film detiene una percentuale del 12% di giudizi positivi, basata su 60 recensioni.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) House at the End of the Street, comingsoon.net. URL consultato il 30 giugno 2012.
  2. ^ (EN) Horror flick to film in Ottawa - Movies - Entertainment - Ottawa Sun, ottawasun.com.
  3. ^ (EN) Hates - House at the End of the Street, su Box Office Mojo.
  4. ^ (EN) House at The End of the Street (2012), the-numbers.com.
  5. ^ (EN) Hates - House at the End of the Street, in Rotten Tomatoes, Flixster Inc.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema