Hamtaro: Ham-Hams Unite!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hamtaro: Ham-Hams Unite!
Sviluppo Shogakukan
Pubblicazione Nintendo
Data di pubblicazione Giappone 21 aprile 2001
Flag of the United States.svg 28 ottobre 2002
Zona PAL 10 gennaio 2003
Genere Avventura
Piattaforma Game Boy Color
Supporto Cartuccia

Hamtaro: Ham-Hams Unite! è un videogioco sviluppato da Shogakukan per il Game Boy Color. Il gioco è stato ufficialmente l'ultimo ad uscire in Europa.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Quando Hamtaro entra nella Clubhouse, Boss (il capo degli Ham-Hams) gli chiede aiuto. Infatti Boss sta ultimando una sorpresa che, secondo lui, delizierà tutti quanti. Prima di svelare di quale sorpresa si tratti, Boss avrà bisogno che tutti i criceti ritornino alla Clubhouse, un compito che affiderà ad Hamtaro. Così incomincerà l'avventura per Hamtaro che, esplorando numerose zone della sua città e risolvendo innumerevoli enigmi, dovrà convincere tutti gli Ham-Hams a ritornare alla Clubhouse.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Per radunare tutti gli Ham-Hams, Hamtaro dovrà cercarli esplorando numerosi ambienti e risolvendo enigmi ivi contenuti.

Per raggiungerli, Hamtaro avrà bisogno di imparare numerose Ham-Chat, parole grazie alle quali gli Ham-Ham comunicano. Le Ham-Chat saranno visibili grazie a un dizionario che Boss darà ad Hamtaro all'inizio del gioco.[1]

Animali[modifica | modifica sorgente]

Nel gioco sono presenti tutti gli Ham-Ham, anche se l'unico giocabile fra questi è Hamtaro, che dovrà convincere gli altri a tornare alla Clubhouse. Il resto degli Ham-Ham include Bijou, Boss, Ronfo, Panda, Damerino, Tricky, Tantasà, Caplin, Tigro, Tigra, Timidy e Sciarpina.

Durante il gioco, inoltre, si potranno incontrare numerosi animali (escludendo i criceti). Si incontreranno un cane, si diventerà amici di un corvo e si troveranno rane, numerose talpe, colombe, un serpente e una scimmia. Un altro animale presente nel gioco è un grillo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Hamtaro: Ham-Hams Unite GBC Review, Kidzworld. URL consultato il 6 aprile 2009.
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi