Half-Life: Opposing Force

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Half-Life: Opposing Force
Oppforce.png
Immagine di gioco
Sviluppo Gearbox Software
Pubblicazione Sierra Entertainment, Valve Corporation
Serie Half-Life
Data di pubblicazione 31 ottobre 1999
Genere Sparatutto in prima persona
Tema Fantascienza, Survival horror
Modalità di gioco giocatore singolo, multiplayer
Piattaforma Microsoft Windows, Linux, macOS
Motore grafico GoldSrc
Supporto CD-ROM
Periferiche di input tastiera, joystick, mouse

Half-Life: Opposing Force è uno sparatutto in prima persona, espansione di Half-Life. È stato sviluppato nel 1999 da Gearbox Software, autore delle altre due espansioni successive. Il gioco, che inizialmente richiedeva l'originale Half-Life per essere utilizzato, è stato in seguito pubblicato come stand-alone insieme a Half-Life: Blue Shift. A differenza di Half-Life non vestiremo i panni del protagonista Gordon Freeman, bensì quelli di uno dei soldati che gli danno la caccia: Opposing Force significa appunto "forza contrapposta".

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Opposing Force è ambientato durante gli eventi di Half-Life: impersoneremo Adrian Shephard, un marine appartenente alle forze speciali dell'USMC degli Stati Uniti che viene mandato, poche ore dopo l'incidente di Black Mesa, a contrastare le forze aliene e a eliminare i testimoni scomodi (ovvero gli scienziati sopravvissuti, Gordon Freeman compreso). Durante la missione dovremo anche contrastare i Black Ops (forze speciali vestite di nero, che agiscono in maniera indipendente dall'esercito regolare), che vorrebbero attivare una testata nucleare per distruggere l'intera base. Come Half-Life, anche Opposing Force termina con un discorso del G-Man e la messa in "stasi" del protagonista, mentre Black Mesa viene fatta esplodere.

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

Intro

Mentre Shephard è diretto verso Black Mesa con la sua squadra, un improvviso attacco alieno fa cadere l'elicottero sul quale stanno viaggiando. Dopo avere perso conoscenza, si risveglierà in un'improvvisata infermeria dentro i laboratori.

Welcome to Black Mesa

Una volta svegliato, Shephard dovrà cercare il suo equipaggiamento e raggiungere gli altri Marines.

"We Are Pulling Out"

Raggiunti gli altri Shephard viene informato che è stato dato l'ordine di ritirarsi e che i militari stanno abbandonando Black Mesa. In questo momento è possibile ascoltare l'ufficiale che parla alla radio e che dice ad un soldato incaricato di indicare i bersagli per l'attacco aereo di dimenticarsi di Freeman e ritirarsi (nel gioco originale è possibile ascoltare questa trasmissione, in quanto il soldato in questione è morto e all'altro capo della radio c'è Freeman stesso). Shephard raggiunge il punto d'estrazione, ma viene volutamente lasciato a Black Mesa dal G-Man.

Missing in Action

Cercando un altro modo per scappare, Shephard incontrerà alcuni marine della sua compagnia, rimasti anch'essi a Black Mesa.

Friendly Fire

Dopo avere attraversato zone piene di zombie, Shephard incontrerà due Black Ops; dai loro dialoghi scoprirà che sono stati mandati là per uccidere i militari rimasti e per attivare una bomba termonucleare in grado di far saltare in aria la base.

We Are Not Alone

Arrivato al settore Lambda, Shephard vede Gordon Freeman teletrasportarsi su Xen; anch'egli sarà costretto ad una breve visita al pianeta alieno.

Crush Depth

Attraversando Black Mesa, Shephard arriverà in un'area dove sono tenute, per esperimenti, diverse creature aliene; in particolare due enormi Ichthyosaurs, forme di vita simili a pesci.

Vicarious Reality

Shephard arriva al Complesso Biodome, altra zona dove sono stati ricostruiti interi ecosistemi alieni, probabilmente per studiare la vita aliena su Xen.

Pit Worm's Nest

La strada è bloccata da un'enorme Pit Worm: Shephard dovrà trovare un modo per eliminarlo e proseguire.

Foxtrot Uniform

Accompagnato da alcuni marine, Shephard si farà strada sulla superficie esterna di Black Mesa, controllata dai Black Ops; arrivato alla diga, dovrà eliminare un enorme Gargantua.

"The Package"

Shephard giunge in un garage dove è tenuta la bomba, che disattiverà; tuttavia sarà in seguito reattivata dal G-Man.

Worlds Collide

L'ultimo ostacolo è un Gene Worm, un gigantesco alieno che sta cercando di arrivare sulla Terra attraverso un portale. Shephard riuscirà a fermarlo, ma sarà investito da un portale rilasciato dalla creatura morente.

Conclusion

Il G-Man parla a Shephard, che lo informa del suo destino: sarà "tenuto in un posto dove non potrà fare nulla di male, e nessuno potrà fare male a lui".

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

In Opposing Force sono presenti nuove armi, alcune inedite, mentre altre sono nuovi modelli di vecchie armi di Half-Life (ad esempio, il piede di porco è sostituito da un coltello da combattimento e da una chiave inglese) e una nuova razza aliena, i Race X; inoltre in alcuni frangenti saremo insieme ad altri soldati che ci aiuteranno: ad esempio, il medico può ripristinare l'energia vitale, mentre il soldato dotato di fiamma ossidrica può aprire porte sigillate.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi