Grus leucogeranus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gru siberiana
Grus leucogeranus male.jpg
Grus leucogeranus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Gruidae
Genere Grus
Specie G. leucogeranus
Nomenclatura binomiale
Grus leucogeranus
(Linnaeus), 1758)

La gru siberiana (Grus leucogeranus Linnaeus, 1758), conosciuta anche come gru bianca siberiana o gru delle nevi, è un uccello della famiglia delle gru.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una grande gru bianca. I maschi adulti possono superare i 140 cm di lunghezza e pesare più di 10 kg. Gli adulti sono tutti bianchi, a eccezione di una maschera rosso scuro estesa dal becco fin dietro all'occhio. Ha l'iride gialla e le zampe rossastre. Il maschio è leggermente più grande della femmina. I giovani hanno la maschera ricoperta da più piume e un piumaggio marroncino o color cinnamomo. Emette un richiamo melodioso, simile a quello di un flauto.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie nidifica nella Russia artica, in Yakutia e Siberia occidentale. È un migratore su lunghe distanze. La popolazione orientale sverna sullo Yangtze, in Cina, la popolazione centrale nel Parco Nazionale Keoladeo, in India, e la popolazione occidentale nel Fereidoonkenar e nella provincia di regione di Esfahan, in Iran.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Nidifica e sverna in aree acquatiche, dove si nutre di germogli, radici e tuberi di piante acquatiche.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La gru siberiana è considerata dalla IUCN Red List una specie in pericolo critico di estinzione (Critically Endangered)[1]. Il sito di svernamento in Cina, dove si riunisce il 95% della popolazione, è minacciato dai cambiamenti idrologici cusati dalla Diga delle Tre Gole.

Esemplari provenienti dall'India in epoca storica suggeriscono che un certo numero di questi uccelli vi svernava in passato. Questo numero è andato via via declinando e gli uccelli non vi si trovano più da molto tempo.

« Mr. Rutledge di Entally mi disse che per vent'anni cercò, senza successo, di ottenere esemplari vivi di questa gru, ma ci riuscì solamente pochi anni fa, quando insieme ad un commerciante indigeno ne trovò così tante che il commercio ne diventò saturo e molte di queste vennero esportate in Europa. Da allora questi uccelli divennero nuovamente rari, facendo pensare che si fosse trattata solamente di un'invasione temporanea. »

(Frank Finn)

La gru siberiana è una delle specie protette dal Trattato sulla Conservazione degli Uccelli Acquatici Migratori Africani ed Eurasiatici (AEWA) ed è oggetto di uno degli accordi sottoscritti dalla Convenzione di Bonn.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Grus leucogeranus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Gruidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 13 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli