Granatina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Granatina
Grenadine.jpg
Un bicchiere di sciroppo di granatina
Origini
Dettagli
Categoriabevanda
Ingredienti principali
  • succo di melograno
  • zucchero
 
Una bottiglia di granatina

La granatina (anche detta sciroppo di granatina) è uno sciroppo analcolico, utilizzato per la preparazione di granite e di cocktail, sia alcolici sia di tipo soft drink.

Originariamente a base di melagrana, prende il suo nome dalla denominazione granata con cui è anche noto il frutto. Per estensione impropria può essere chiamata granatina anche la bibita a base di ghiaccio e di questo sciroppo[1][2].

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Tradizionalmente la granatina era preparata mediante bollitura del succo ricavato dai chicchi delle melagrane con il miele o lo zucchero, in parti pressappoco uguali[2][3]. Gli sciroppi di granatina industriali odierni sono invece composti in massima parte da succo di altri frutti come agrumi, ribes, lampone addizionati ad aromi e solo raramente a vero succo di melagrano. In Francia, Belgio ed altri paesi del nord, la granatina è soltanto una bibita di acqua, zucchero ed aromi, non contiene frutto.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

La granatina può essere servita come bibita dissetante, diluita con acqua o succo d'arancia e cubetti di ghiaccio, o per la preparazione di granite alla melagrana; questi impieghi sono in Italia molto meno diffusi che in passato.

L'impiego principale dello sciroppo di granatina resta la sua aggiunta nella preparazione di bevande, e in particolare cocktail e long drink, per il sapore dolce e soprattutto l'aspetto scenografico del colore rosso rubino. Lo sciroppo viene usato in cocktail analcolici molto famosi come per esempio il Roy Rogers o lo Shirley Temple.

Alcuni cocktail internazionali IBA contenenti sciroppo di granatina[4]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Granatina, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  2. ^ a b Come fare la granatina, su barmanitalia.it. URL consultato il 7 maggio 2019.
  3. ^ Dario Comini, Mix & drink. URL consultato il 7 maggio 2019.
  4. ^ Cocktail con granatina, su Cocktail Mania. URL consultato il 7 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina