Grace Coddington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grace Coddington nel 2009

Grace Coddington (Anglesey, 14 aprile 1941) è un'ex modella e giornalista britannica, direttrice creativa di Vogue America.

Primi anni e carriera da modella[modifica | modifica wikitesto]

Coddington è nata il 14 aprile 1941, ed i suoi genitori erano due albergatori sull'isola di Anglesey, nel Galles. Il suo interesse per la moda iniziò durante l'adolescenza, quando aspettava con impazienza l'uscita di ogni nuovo numero della rivista Vogue. La Coddington viveva lontanissima dalle boutique dei grandi stilisti, e quindi Vogue era il suo unico contatto con il mondo della moda. All'età di diciassette anni riesce a vincere un concorso per giovani modelle organizzato proprio dalla rivista, ed inizia a posare per Vogue.[1]

All'età di ventisei anni, Grace Coddington ha un incidente automobilistico che la lascia sfigurata, ed è costretta a sottoporsi ad alcuni interventi di chirurgia plastica. Due anni dopo l'incidente, all'età di ventotto anni, viene intervistata dall'editrice di Vogue Beatrix Miller, e viene assunta come editrice junior. Dopo diciannove anni nel ruolo di Photo Editor con Vogue britannico[2], si trasferisce a New York per lavorare per Calvin Klein.[3] A luglio 1988, si unisce ad Anna Wintour in Vogue America, diventando direttrice creativa della rivista.

The September Issue[modifica | modifica wikitesto]

Coddington è diventata celebre presso il grande pubblico nel 2009 grazie al film The September Issue, un film documentario sulla realizzazione del numero di settembre 2007 di Vogue. Grace Coddington ha un grande ruolo nel film, dato che è fortemente coinvolta nella realizzazione della rivista. Vengono anche mostrati i suoi rapporti tesi con Anna Wintour.[4]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Grace Coddington nel 1968 sposò Michael Chow, un ristoratore, dal quale divorziò appena un anno dopo.[5] Ha successivamente sposato Willie Christie, ma ha divorziato anche da questo secondo matrimonio. Ha cresciuto suo nipote Tristan, dall'età di otto anni, dopo la morte di sua sorella Rosemary.[6] Nel 1986 si è trasferita a New York per lavorare per Calvin Klein.[3] In questo periodo vive con il suo nuovo compagno, il parrucchiere Didier Malige, e con numerosi gatti.[7] Nel 2010, ha annunciato di avere intenzione di scrivere le proprie memorie con il suo collaboratore Jay Fielden. I due hanno precedentemente lavorato insieme nel 2002 nel libro fotografico Grace: Thirty Years of Fashion at Vogue. Ma dopo che Fielden ha iniziato a lavorare come editore di Town and Country, la Coddington è stata costretta a posticipare l'uscita del libro, che sarà realizzato insieme a Michael Roberts. .[8][9]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questi dettagli biografici sono stati estrapolati da un'intervista a Grace Coddington presente nel film del 2009 The September Issue.
  2. ^ "Grace Coddington", Time magazine, August 28, 2003
  3. ^ a b Mark Holgate, "State of Grace", New York magazine, August 25, 2002
  4. ^ Bryan Moylan, "How Grace Coddington Stole The September Issue from Anna Wintour", Gawker, August 24, 2009
  5. ^ Lydia Martin, "A quiet interivew with 'Mr. Chow'", Miami Herald, January 31, 2010
  6. ^ "Picture Perfect," by Charles Gandee, VOGUE, October 1996, page 339.
  7. ^ The Catwalk Cats by Grace Coddington, Didier Malige, Sally Singer and Michael Roberts, 2006
  8. ^ Elle,"Grace Coddington bags a book deal"
  9. ^ Nick Axelrod, "Coddington Memoir... TV Camera Ready...", Womens Wear Daily, August 22, 2010

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN19355596 · LCCN: (ENno2002101206