Giuseppe Cugnoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Cugnoni (Roma, 2 maggio 1824Roma, 25 agosto 1908) è stato un latinista, accademico, filologo e bibliotecario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Scarse sono le notizie biografiche su Giuseppe Cugnoni e molti elementi biografici si deducono dai suoi scritti. Studiò all'Università di Roma La Sapienza dove era alunno e discepolo (secondo la sua dichiarazione), del latinista padre Luigi Maria Rezzi che nel 1849, per ragioni politiche, fu estromesso dall'insegnamento a La Sapienza.[1][2] Curò la catalogazione e la corrispondenza di Luigi Maria Rezzì, conservata all'Accademia della Crusca.[3]

Fu bibliotecario della Biblioteca Chigiana, conservata allora a Palazzo Chigi e oggi alla Biblioteca Apostolica Vaticana e pubblicò documenti, che ivi erano conservati. All'Università di Roma insegnò per cinquant'anni, prima Letteratura italiana, poi Lessicografia, quindi Letteratura latina.[4] Nel biennio 1903-1904 fu rettore dell'Università e alla sua morte, la cattedra di Letteratura latina passò al latinista Giacomo Giri. Fece parte dell'Accademia nazionale dei Lincei e nel 1876 fu uno dei sedici soci fondatori della Società romana di storia patria, le cui riunioni, per un periodo, furono ospitate nei locali della Biblioteca Chigiana. Pubblicò sue poesie, in opuscoli editi in occasione di nozze.

Ha curato le edizioni di testi inediti, di poesia e prosa, di autori italiani, tra cui di Giacomo Leopardi e Annibal Caro. L'edizione di una volgarizzazione delle Vite parallele di Plutarco, con note sue e di Francesco Cerroti, è uscita postuma.[5]

Negli ultimi anni fu amareggiato per una lunga causa per diffamazione.[6]

Giuseppe Vasi, Palazzo Aldobrandini-Chigi

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Scritti per riviste[modifica | modifica wikitesto]

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

  • Salvatore Betti, Postille alla divina Commedia, qui per la prima volta edite di su il manoscritto dell'autore, da Giuseppe Cugnoni: Parte I, Città di Castello, S. Lapi Tip. Edit., 1893, SBN IT\ICCU\CUB\0099397.
  • Salvatore Betti, Postille alla divina Commedia, qui per la prima volta edite di su il manoscritto dell'autore, da Giuseppe Cugnoni: Parte II, Città di Castello, S. Lapi Tip. Edit., 1893, SBN IT\ICCU\CUB\0099398.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe Cugnoni, Sulle Odi di Quinto Orazio Flacco d'argomento eroico, morale od innocuo, voltate in versi italiani ad uso della studiosa gioventù dal professore D. Luigi Maria Rezzi: ragionamento, Roma, Stab. Tipografico, 1856, SBN IT\ICCU\SBL\0472385.
  2. ^ Giuseppe Cugnoni, Vita di Luigi Maria Rezzi, scritta dal suo discepolo Giuseppe Cugnoni, Imola, Galeati, 1879, SBN IT\ICCU\RLZ\0320143. Sul frontespizio: Alla Reale Accademia della Crusca pel primo concorso Rezzi bandito in Firenze ai 28 d'aprile del 1870.
  3. ^ SIUSA - Archivi di personalità - Rezzi, Luigi Maria [1].
  4. ^ Accademia Nazionale dei Lincei - Giuseppe Cugnoni, [2] Archiviato il 30 novembre 2018 in Internet Archive..
  5. ^ Plutarchus, Le vite parallele / volgarizzate da Marcello Adriani il Giovane; tratte da un codice autografo inedito della corsiniana, riscontrate col testo Greco ed annotate da Francesco Cerroti e Giuseppe Cugnoni, Firenze, Succ. Le Monnier, 1910, SBN IT\ICCU\CUB\0512143.
  6. ^ Italia: Tribunale di Roma, Sentenza della sezione straordinaria del tribunale civile e penale di Roma nella causa intentata per titolo di diffamazione da Ilario Tacchi contro Giuseppe Cugnoni e Luigi Platti, Roma, Tip. F. Failli, 1900, SBN IT\ICCU\RML\0063722.
  7. ^ Sugli autografi di Giacomo Leopardi, conservati alla Biblioteca Apostolica Vaticana.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN10233512 · ISNI (EN0000 0000 8089 8295 · LCCN (ENn86095754 · GND (DE1031661174 · BNF (FRcb10431218b (data) · BAV (EN495/70764 · CERL cnp01074557 · WorldCat Identities (ENlccn-n86095754