Giuseppe Cornara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Cornara
Enrico Reposi, Giuseppe Cornara, un amico.jpg
Cornara (al centro) in maglia grigia con il giornalista Enrico Reposi (a sinistra) e un amico
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1937
Carriera
Giovanili
Alessandria
Squadre di club1
1928-1931Taranto 39 (30)
1931-1933Alessandria40 (13)
1933-1935Casale45 (13)
1935-1936Sampierdarenese4 (1)
1936-1937Pro Vercelli 19 (7)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giuseppe Cornara (Gamalero, 30 dicembre 1908Alessandria, 5 settembre 1996) è stato un calciatore e tennista italiano.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un attaccante dai "piedi buoni", particolarmente forte di testa[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordì come calciatore nell'Alessandria, prima di giocare per due anni nel Taranto, durante il servizio di leva. Vanta 60 presenze e 18 reti in Serie A con i grigi, con il Casale e la Sampierdarenese, prima di chiudere la carriera, in Serie B alla Pro Vercelli.

Ricordato principalmente come calciatore, fu anche un esperto tennista[2].

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni della maturità divenne talent-scout; fondò nel 1957 il Centro Addestramento Giovani Calciatori dell'Alessandria, tra le prime scuola calcio italiane[1][2]: fu lui a seguire la crescita di Gianni Rivera nelle giovanili del club piemontese[1]. Nel 1958 gli fu conferito il premio Seminatore d'Oro per il suo lavoro con i giovani[3].

Allenò anche i tennisti Corrado Barazzutti e Roberto Lombardi[1][3].

Morì nel 1996, a 87 anni[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d 100 volte Grigi, p. 49
  2. ^ a b Paolo Bertoldi. «Mago» Cornara: scoprì Rivera, da «Stampa Sera», 18 novembre 1972, p. 9
  3. ^ a b c Roberto Gelato. Sport in lutto per Cornara «talent scout», da «La Stampa» di Alessandria, 8 settembre 1996, p. 38

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mimma Caligaris (a cura di). 100 volte Grigi. Supplemento al «Piccolo», 17 febbraio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Giuseppe Cornara, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.