Giulia Momoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giulia Momoli
Giulia Momoli Profilo.jpg
Giulia Momoli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 64 kg
Beach volley Volleyball (beach) pictogram.svg
Ranking FIVB Technical Ranking 16º - FIVB WT Ranking 21º
Best ranking (7/10/2009) FIVB Technical Ranking 11º - (05/07/2010) FIVB WT Ranking 11º
Ruolo Difensore
Squadra Italia
Ritirata agosto 2016
Carriera
Nazionale
2006-2008; 2011; 2012-2014 Italia Italia
Statistiche aggiornate al 19/08/2012

Giulia Momoli (Asolo, 30 agosto 1981) è una giocatrice di beach volley e pallavolista italiana.

Con Daniela Gioria è Campionessa Italiana nel 2007.

Con Lucia Bacchi è Campionessa Italiana nel 2012.

Con Greta Cicolari è Campionessa Italiana nel 2015.

Dopo una lunga carriera nella pallavolo trascorsa tra il suo paese natale Crespano del Grappa, Vicenza, Padova e Conegliano Veneto, ed una Laurea in Scienze dell’Educazione, decide di dedicarsi a tempo pieno al Beach Volley.

Dal 2006 ad oggi prepara 2 cicli di Qualificazione Olimpica (Pechino 2008 e Londra 2012) sia con la Nazionale di Beach Volley che come Atleta Privata, disputando oltre 120 Tornei Internazionali e viaggiando attraverso tutti e 5 i continenti. Oltre al Circuito dell’FIVB World Tour e del CEV European Tour, partecipa a 3 Campionati del Mondo (Gstaad 2007, Stavanger 2009, Roma 2011) e 4 Finali del Campionato Europeo (Sochi 2009, Kristiansand 2011, The Hague 2012, Cagliari 2014), arrivando fino alla 16ª posizione assoluta dell’FIVB World Ranking.

Scuola[modifica | modifica wikitesto]

Frequenta il I anno al Liceo Scientifico Cavanis a Possagno, ma dal II anno (1996-97) si trasferisce al liceo scientifico tecnologico "G. B. Quadri" di Vicenza, perché chiamata a vestire la maglia del Mosele Vicenza nel campionato di serie D. Si diploma nello stesso liceo nel luglio 2000. Si iscrive nello stesso anno alla LT in Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Padova, dove si laurea nel giugno 2006, quando è già giocatrice di A2 nella Zoppas Conegliano (ora Spes Volley Conegliano). Frequenta il Master in coaching di Ekis, che la certifica mental coach in sport, business, life (2012), ottiene la certificazione internazionale di Pnl Master Practitioner (2013) e la certificazione Intensive Sport Coaching Training, che la specializza in coaching sportivo (2014)

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Pallavolo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver vinto il campionato 1996-'97 di serie D, il campionato 1997-'98 di serie C, e giocato in B2 il campionato 1998-'99 con il Vicenza (Mosele Elettronica poi Polazzo), l'anno seguente si trasferisce a Barbarano sempre per il campionato di B2. Nel campionato 2000-'01 gioca in B1 con il Sartori Padova dove centra la promozione in serie A2, società con la quale gioca il campionato di A2 l'anno successivo. Si trasferisce poi al campionato di B1 fino alla stagione 2005-'06 con la Zoppas Conegliano dove vince la Coppa Italia e la promozione in A2. Trasferitasi a Roma per prender parte alla Nazionale Italiana di Beach Volley nel 2006, riprende la carriera pallavolistica con presenze nel campionato di B1 2008-'09 con il Monterotondo Volley e in quello B2 2009-'10 con la Promomedia Ostia V.C..

Beach volley[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche riassuntive della carriera di Giulia Momoli: % vittorie, piazzamento medio, piazzamento WT finale

2006[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 vince la Supercoppa Italia 4x4 di beachvolley con il Modena a Jesolo. È Campionessa Italiana 2007, ottenendo il 3º posto al Campionato Italiano 2008, il 2º al Campionato Italiano 2009, e il 3º posto al Campionato Italiano 2010.

2007[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2007 dopo le due tappe di apertura del World Tour in coppia rispettivamente con Daniela Gattelli e Lucilla Perrotta, decide di correre per la qualificazione olimpica ai giochi di Pechino 2008 in coppia con Daniela Gioria. Entrano a far parte della nazionale italiana di beach volley. Collezionano 8 presenze al World tour, dove raggiungono il 4º posto al Satellite di Eboli.

Si laureano Campionesse d'Italia di Beach Volley sulla spiaggia di Ostia nello stesso anno, centrando tre 17º posti al World Tour e finendo 43º nel ranking mondiale.

2008[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2008 collezionano nelle loro 17 presenze al World Tour 2138 punti: un 17º, due 13º, quattro 9º posti ed un 7º posto a Sanya, Cina. Mancano la qualificazione olimpica, guadagnano il 3º gradino del podio nel Campionato Italiano, sono la 26º coppia al mondo (unica coppia femminile italiana nelle prime 40). Ma da fine anno non faranno più parte del progetto Nazionale.

2009[modifica | modifica wikitesto]

  • Dal 2009, sempre con Gioria, è parte di una coppia di libere professioniste che rappresentano l'Italia nei tornei internazionali. Salgono sul secondo gradino del podio nel Campionato Italiano, giocano 5 tappe del campionato Europeo e raggiungono il 5º posto alla finale di Soči, giocano 11 tappe del World Tour (quattro 9º, un 13º, tre 17º) raccogliendo inoltre la miglior prestazione per l'Italia ad un Grand Slam nella storia del Beach Volley maschile e femminile, ovvero il 5º posto a Marsiglia nel luglio dello stesso anno. A fine stagione occupano la 20ª posizione nel ranking mondiale FIVB con 2200 punti, rappresentando da allora la coppia italiana con il più alto punteggio nel ranking mondiale sia tra le coppie femminili che maschili.

2010[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2010 giocano e vincono le prime due tappe del Campionato Italiano a Pescara e a Maratea, finendo quarte alla terza tappa di Milano. Conducono la classifica del campionato italiano con 640 punti.
    • In giugno giocano e vincono la tappa del Campionato Svizzero a Locarno. Contano 10 presenze internazionali al World Tour raccogliendo tre 25º posti (Shanghai, Grande Slam di Roma, The Hague per forfait obbligato) tre 17º posti (Grande Slam di Stavanger, Grande Slam di Gstaad, Kristiansand), un 13º posto (Sanya) e tre 9º posti (Seoul, Grande Slam di Mosca e Phuket).
    • Assieme a Patricia Labee disputa la tappa di Cesenatico del Campionato Italiano, salendo sul 3º gradino del podio. Ancora privata della storica compagna, Giulia decide di disputare la Finale del Campionato italiano di beach volley giocando per la prima volta in carriera con Lucia Bacchi, con la quale dopo soli tre giorni di allenamento raggiunge il 3º posto in finale scudetto.
    • Disputa la tappa del Wolrd Tour a Kristiansand in coppia con la neo campionessa italiana Barbara Campanari.
    • Sempre in coppia con Patricia Labee partecipa al torneo amatoriale Beach Volley Marathon di Bibione nel settembre 2010, vincendo il 2x2 femminile e il 3x3 femminile assieme all'amica Giulia Lodolo.
    • A fine agosto torna a giocare con la storica compagna Daniela Gioria all'Open FIVB di The Hagues, nei Paesi Bassi. Partecipano al torneo perché iscritte di diritto al Main Draw, ma si ritirano dai campi di gioco per il recupero non ancora completo di Daniela, ottenendo comunque il 25º piazzamento. Nelle ultime fasi della stagione centrano un 13º posto a Sanya - Cina - e terminano la stagione 2010 con un ottimo 9º posto a Phuket - Thailandia. Con 9 tornei su 15 disputati sono la 27º coppia al Mondo con 1500 punti.

2011[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2011 affronta le tappe del World Tour valide per la qualificazione olimpica con Daniela Gioria.
    • A Brasilia nel torneo d'apertura del circuito internazionale di Beach Volley centrano il Main Draw partendo dalle qualificazioni e terminano con un 25º posto.
    • A Sanya mancano la qualificazione al Main Draw perdendo il secondo match ad eliminazione diretta, terminando pertanto al 33º posto.
    • A Shanghai entrano direttamente nel Main Draw essendo la coppia seed [25] e terminano il torneo al 17º posto.
    • A Mysłowice partendo dalle qualificazioni centrano il Main Draw e con 3 vittorie e 2 sconfitte terminano al 17º posto.
    • A Bibione vincono il torneo Beach Volley Marathon nella categoria 2x2 femminile.
    • Nel primo Grand Slam della stagione a Pechino negli impianti dove si sono disputate i Giochi della XXIX Olimpiade, partendo dalle qualificazioni [Q8,25] con cinque vittorie e due sconfitte (l'ultima contro le campionesse del mondo, le statunitensi Kessy-Ross) guadagnano il miglior risultato stagionale, ovvero il posto, che le proietta tra le migliori venti coppie del mondo.
    • A Roma presso gli impianti del Foro Italico nei Campionati del Mondo 2011 rappresentano la seconda coppia italiana [14] del torneo, non superano la fase a gironi per soli tre punti e si fermano al 33° posto.
    • Nel secondo Grand Slam della stagione a Stavanger, Norvegia, vincono per la prima volta in carriera la fase a gironi guadagnando direttamente gli ottavi di finale dove si arrendono alla coppia Greca, conquistando così il posto. Con 5 vittorie di fila su 6 match (83%), 10 set vinti e 3 persi, firmano la miglior prestazione stagionale partendo dalle qualifiche [Q7, 25] e raggiungendo il primo posto nella pool.
    • Nel terzo Grand Slam della stagione a Gstaad, Svizzera, centrano la qualificazione con due vittorie, ma non superano la fase a gironi. Curiosità: la disposizione del tabellone ha voluto che Giulia e Daniela si scontrassero come l'anno precedente contre le spagnole Baquerizo-Fernandez. Nel 2010 vinserò 2-0, ma la partita costò il mignolo a Daniela, che fu costretta a fermarsi tre mesi. Nel 2011 perdono 2-1, terminando così al 25° posto.
    • Nel quarto Grand Slam della stagione a Mosca dopo aver approfittato di un posto nel Main Draw come "lucky looser" si devono accontentare di un 17° posto dovuto ad un forfait contro le brasiliane Salgado a causa di un infortunio al ginocchio di Giulia (distrazione al legamento collaterale interno). Afferrano momentaneament 16° posto, ultimo valido per la qualificazione olimpica.
    • Dopo due settimane di stop e due tornei non disputati si qualificano direttamente al Main Draw nel Grand Slam d'Austria a Klagenfurt. Nonostante abbiano portato al set di spareggio sia le forti sorelle brasiliane Salgado che le ex Campionesse del Mondo, le americane Kessy-Ross, non riescono a superare la fase a gironi e concludono con un 25° posto.
    • A Kristiansand disputano la Finale del Campionato Europeo terminando al posto. Curiosità: il girone che le ha viste partecipi ospitava 4 tra le migliori dieci squadre in Europa.
    • Ad Aland ottengono il 17° piazzamento, sconfitte dalle belghe Gielen-Mouha.
    • Nel penultimo appuntamento stagionale del World Tour a L'Aia in Olanda, concludono con un importante 13° piazzamento.
    • A settembre vengono riconvocate in Nazionale dopo 3 anni, per rappresentare l'Italia nella Continental Cup, valida per l'assegnazione della qualificazione olimpica. Assieme alle Campionesse Europee Greta Cicolari-Marta Menegatti, Giulia e Daniela conquistano la finale avendo la meglio sulla Spagna e costringono la Germania al Golden Set, la quale vince lasciando all'Italia la piazza d'onore. Questo secondo posto permette la qualificazione diretta alla semifinale della European Continental Cup in Svizzera.

2012[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2012 affronta le tappe del World Tour valide per la qualificazione olimpica con Daniela Gioria.
    • Ad aprile, dopo un periodo di allenamento con la nazionale a Rio de Janeiro si trasferiscono a Brasilia per la prima tappa del World Tour 2012. Partendo dalle qualificazioni, entrano nel main draw grazie a due vittorie, per poi completare il torneo al 25° posto.
    • A Sanya sono qualificate direttamente nel main draw, e dopo due belle vittorie (una contro le dirette avversarie per la qualificazione olimpica, le belghe Gielen - Mouha) sono sconfitte dalla più quotata coppia di casa e dalla coppia Australiana. Terminano il torneo al posto, importante risultato che porta la coppia a 2000 punti nell'Olympic Ranking.
    • A Shanghai, primo Grand Slam della stagione, si qualificano al main draw con due vittorie. Terminano la fase a gironi al terzo posto, accedendo così alla fase ad eliminazione diretta. Qui non riescono a superare la coppia canadese, terminando il torneo al 17° posto.
    • A Pechino, secondo Grand Slam della stagione, superano agevolmente la fase di qualificazione ad eliminazione diretta. Durante la fase a gironi del main draw, non riescono a superare i tre incontri, due dei quali al tie-break. Terminano così al 25° posto.
    • A Mosca, terzo Grand Slam della stagione, passano la fase di qualificazione. Nella fase a gironi cedono il passo alle coppie brasiliane e alla coppia australiana, concludendo al 25° posto.
    • Per il quarto Grand Slam della stagione, il circuito mondiale si trasferisce a Roma, nella splendida cornice del Foro Italico. Superano la fase a gironi al terzo posto, per la vittoria contro le austriache nello scontro diretto. I sorteggi portano Giulia e Daniela a sfidare la coppia brasiliana, le Campionesse del Mondo Larissa-Juliana, contro le quali cedono in due set, terminando il torneo al 17° posto. Curiosità: per la prima volta nella storia del Beach Volley tre coppie italiane si sono qualificate contemporaneamente alla fase ad eliminazione diretta di un Grand Slam (Cicolari-Menegatti, Giombini-Orsi Toth)
    • A fine Giugno, Giulia e Daniela partecipano alla Final Continental Cup a Mosca, assieme ad altre 7 nazioni europee. Il torneo, che mette a disposizione un pass olimpico, è del tipo "country VS Country" ed è lo stage finale degli incontri disputati durante tutto il processo di qualificazione olimpica. Nel primo giorno superano la Spagna [3-2], ma cedono ai Paesi Bassi [3-0] e chiudono il torneo al posto dopo la sconfitta con la Svizzera [3-1]. Il raggiungimento della semifinale permette all'Italia di guadagnare un posto alla World Cup. La Russia strappa il pass olimpico.
    • A Luglio si disputa la World Cup, a Mosca. Dopo un percosso netto (7 vittorie su 7 incontri), nel match valevole per Londra, Giulia e Daniela, Laura e Viktoria cedono all'Olanda in due match molto combattuti, e devono perciò rinunciare al sogno olimpico. Ancora una volta, la Russia centra il secondo ed ultimo pass olimpico.
    • Nella seconda settimana di Luglio si disputa a Gstaad il quinto Grand Slam della stagione. Giulia Momoli e Daniela Gioria sono direttamente qualificate al Main Draw, ma non superano la fase a gironi e terminano al 25° posto.
    • A Berlino si disputa il sesto Grand Slam della stagione, che vede le atlete impegnate direttamente nel Main Draw, dove superano la fase a gironi. Qui incontrano e superano la coppia tedesca, accedendo al match valevole per il 5° piazzamento. Durante il primo set contro la squadra della Repubblica Ceca Daniela Gioria subisce un infortunio alla mano destra, che la costringe a 4 settimane di stop dopo l'intervento. Il torneo termina con un posto.
    • A Klagenfurt, penultimo Grand Slam della stagione, Giulia si avvale del cosiddetto "cambio coppia" e con Laura Giombini è direttamente qualificata al main draw potendo usufruire, per una sola tappa, dei punti raccolti con Daniela Gioria. Terminano la fase a gironi al 4º posto, classificandosi 25.
    • Sempre con Giombini partecipa alla tappa di Ostia del Campionato italiano di beach volley 2012. Con percorso netto (5 vittorie su altrettanti incontri, 0 set persi), si aggiudicano il gradino più alto del podio.
    • Partecipa alla penultima tappa del Campionato Italiano di Bibione in coppia con Lucia Bacchi dove termina al secondo posto fermandosi in finale alla coppia della Nazionale Italiana Giombini-Orsi Toth. Poi a Pescara con percorso netto (5 vittorie su altrettanti incontri, 210 punti fatti - 135 punti subiti e 0 set persi) si laurea Campionessa Italiana per la seconda volta (la prima nel 2007) in coppia con Lucia Bacchi.

2013[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2013 non disputa nessun torneo di Beach Volley a causa di un infortunio al ginocchio destro, ma si dedica completamente allo studio e alla riabilitazione.

2014[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2014 rientra in campo e durante la stagione cambia 3 compagne (Giulia Toti, Lucia Bacchi e Laura Giombini)
  • Con Giulia Toti partecipa a due tappe del World Tour ( Puerto Vallarta e Praga)
  • Con Lucia Bacchi conquista un 17º posto alla Finale del Campionato Europeo di Cagliari, vince tutte e 4 le tappe del Campionato Italiano (Bibione, Alba Adriatica, Casal Velino, Ostia), due tappe degli open italiani (Pesaro e Ostia), diventa Vice Campionessa d'Italia 2014 dietro a Menegatti- Orsi Toth a Catania e conquista un bronzo al Satellite Cev di Stuttgard, a settembre 2014
  • Con Evgenia Ukolova diventa Vice Campionessa di Russia, a Sochi
  • Con Laura Giobini conquista un 9º posto all'Open del World Tour di Paranà, Argentina, ad ottobre, un 5º posto al Challenger FIVB di Pattaya, in Thailandia e vince l'oro a Montpellier, ad una tappa indoor del circuito WEZVA della Cev

2015

  • A Marzo 2015, dopo aver ripreso l’attività agonistica con la vittoria di Tappa al Campionato Italiano Indoor di Bagnolo San Vito e successivamente l’Oro nella CEV Continental Cup di Montpellier (con Laura Giombini), disputa con Daniela Gioria, i primi Giochi Olimpici Europei di Baku 2015.
  • Al termine di questi ultimi, le si presenta l’opportunità di affiancarsi a Greta Cicolari, olimpionica a Londra 2014; con lei si aggiudica l’Argento nel Torneo WEVZA del CEV Continental Tour a Senigallia e tre Ori in altrettante Tappe del Campionato Italiano di Beach Volley 2015 (Torino, Casal Velino e Scoglitti), diventando così la prima atleta Italiana a vincere una Tappa del Campionato Assoluto con 4 compagne differenti.
  • A metà Agosto 2015, conquista, sempre con Greta Cicolari, il titolo di Campionessa Assoluta a Catania, sugellando una stagione di assoluta leadership in campo Italiano, ed eguagliando il primato all-time di 3 vittorie con altrettante differenti compagne. [1] Alla ripresa dell’attività in campo Internazionale, ottiene due 9° posti consecutivi agli FIVB Open di Rio e Sochi.

2016

  • Nell'estate del 2016 ha gestito come giocatrice/allenatrice la squadra di Sand Volley della Volleyball Casalmaggiore, società campionessa d’Europa di pallavolo di A1, nel campionato estivo della Lega Italiana Serie A Femminile vincendo la Coppa Italia, l’All Star Game, e 2 medaglie d’argento in 4 tappe e vincendo il premio di MVP in Coppa Italia. [2]
  • Scrive una rubrica di mental coaching per il sito Volleyball.it [3]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]