Gianantonio Capizucchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianantonio Capizucchi
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato24 ottobre 1515 a Roma
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato vescovo5 luglio 1557 da papa Paolo IV
Consacrato vescovo21 dicembre 1557 dal vescovo Giovanni Giacomo Barba, O.E.S.A.
Creato cardinale20 dicembre 1555 da papa Paolo IV
Deceduto28 gennaio 1569 (53 anni) a Roma
 

Gianantonio Capizucchi o Capizzuchi (Roma, 24 ottobre 1515Roma, 28 gennaio 1569) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Roma dai Capizucchi, una famiglia dell'antica aristocrazia, lo zio Paolo ricoprirà importanti cariche durante i pontificati di Leone X, Adriano VI, Clemente VII e Paolo III.

Giovannantonio si addottorò in utroque iure.

Nel 1539 venne nominato canonico del capitolo di San Giovanni in Laterano e fu referendario del Tribunale della Segnatura Apostolica ed auditore del Tribunale della Sacra Rota.

Papa Paolo IV lo elevò al rango di cardinale presbitero del titolo di San Pancrazio nel concistoro del 20 dicembre 1555. In seguito il pontefice lo elesse vescovo di Lodi (5 luglio 1557); più tardi, Capizzuchi optò per il titolo di Santa Croce in Gerusalemme e poi per quello di San Clemente, nella cui chiesa a Roma è sepolto.

Partecipò al conclave del 1559, che elesse papa Pio IV. Il Capizucchi era sostenitore del cardinal Pacheco ed ostile alla candidatura di Ercole Gonzaga, ma fu costretto ad assentarsi durante il mese di ottobre 1559 perché colpito da grave infermità.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]