Ghost Opera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ghost Opera
Artista Kamelot
Tipo album Studio
Pubblicazione 4 giugno 2007
Durata 48:03
Dischi 1
Tracce 12
Genere Power metal
Progressive metal
Symphonic metal
Produttore Sascha Paeth e Miro
Registrazione Gate Studios di Wolfsburg (Germania)
Note prodotto in edizione speciale per il Giappone e digipack
Kamelot - cronologia
Album precedente
(2005)
Album successivo
(2010)

Ghost Opera è l'ottavo album della band power metal statunitense Kamelot, uscito il 4 giugno 2007. L'opera è ispirata a Il fantasma dell'Opera di Gaston Leroux. Il cd è a metà tra power metal e progressive metal, ma presenta anche delle influenze symphonic metal, gothic metal ed elettroniche.

Nel 2008 esce Ghost Opera - The Second Coming, doppio disco, il primo contenente Ghost Opera con contenuti extra, il secondo contenente un concerto dal vivo registrato a Belgrado.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Ghost Opera[modifica | modifica wikitesto]

  1. Solitaire - 4:56
  2. Rule The World - 3:50
  3. Ghost Opera - 4:12
  4. The Human Stain - 4:02
  5. Blücher - 4:04
  6. Love You to Death - 4:48
  7. Up Through the Ashes - 4:59
  8. Mourning Star - 4:31
  9. Silence of the Darkness - 3:37
  10. Anthem - 4:24
  11. EdenEcho - 4:13
  12. Pendulous Fall (limited edition bonustrack) - 3:56

Ghost Opera - The Second Coming[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1 - Ghost Opera[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Solitaire" – 1:00
  2. "Rule the World" – 3:40
  3. "Ghost Opera" – 4:06
  4. "The Human Stain" – 4:01
  5. "Blücher" – 4:03
  6. "Love You to Death" – 5:13
  7. "Up Through the Ashes" – 4:59
  8. "Mourning Star" – 4:37
  9. "Silence of the Darkness" – 3:43
  10. "Anthem" – 4:24
  11. "Eden Echo" – 4:13

Disco 2 - The Second Coming[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Solitaire [Live]" – 1:10
  2. "Ghost Opera [Live]" – 4:06
  3. "The Human Stain [Live]" – 4:15
  4. "Mourning Star [Live]" – 4:30
  5. "When the Lights Are Down [Live]" – 4:03
  6. "Abandoned [Live]" – 4:15
  7. "The Haunting (Somewhere in Time) (feat. Simone Simons) [Live]" – 4:33
  8. "Memento Mori [Live]" – 9:08
  9. "Epilogue [Live]" – 2:27
  10. "March of Mephisto [Live]" – 4:49
  11. "Season's End" – 3:32
  12. "Pendulous Fall" – 3:57
  13. "Epilogue" – 2:46
  14. "Rule the World [Remix]" – 4:22

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ghost Opera su metal-archives.com