Gersau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gersau
comune
Gersau – Stemma
Gersau – Veduta
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen des Kantons Schwyz.svg Svitto
Distretto Gersau
Amministrazione
Lingue ufficiali Tedesco
Territorio
Coordinate 46°59′28″N 8°31′29″E / 46.991111°N 8.524722°E46.991111; 8.524722 (Gersau)Coordinate: 46°59′28″N 8°31′29″E / 46.991111°N 8.524722°E46.991111; 8.524722 (Gersau)
Altitudine 435 m s.l.m.
Superficie 23,7 km²
Abitanti 2 209 (2015)
Densità 93,21 ab./km²
Comuni confinanti Arth, Beckenried (NW), Buochs (NW), Emmetten (NW), Ennetbürgen (NW), Ingenbohl, Lauerz, Vitznau (LU)
Altre informazioni
Cod. postale 6442
Prefisso 041
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 1311
Targa SZ
Nome abitanti Gersauer
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Gersau
Gersau
Gersau – Mappa
Sito istituzionale

Gersau (toponimo tedesco) è un comune svizzero di 2 209 abitanti del Canton Svitto, nel distretto di Gersau del quale è l'unico comune.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Situata sul lago dei Quattro Cantoni, sul versante sud del Rigi, Gersau viene spesso chiamata la «Riviera della Svizzera centrale»[senza fonte].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Vecchia Confederazione elvetica nel 1536, con la Libera Repubblica di Gersau presso il centro della mappa, sul lago dei Quattro Cantoni

Nel 1359 Gersau entrò nella sfera della Vecchia Confederazione elvetica con uno statuto giuridico simile a un Paese alleato: in cambio di un contingente armato i confederati di Uri, Svitto e Untervaldo ne garantirono la protezione. Nel 1390 si liberò delle signorie feudali in mano a dei cittadini lucernesi. Diritti balivali, tributari e di giurisdizione passarono di conseguenza agli abitanti di Gersau, che divenne così un comune libero e non pignorabile[1].

Nel 1433 l'imperatore Sigismondo di Lussemburgo ne riconobbe l'immediatezza imperiale, garantendo la protezione dell'imperatore sul comune che costituì la Libera Repubblica di Gersau. Dopo l'invasione delle truppe napoleoniche (1998) il comune viene integrato nell'effimera Repubblica Elvetica. Dopo alcuni cambiamenti di statuto il destino del comune viene deciso dalla Dieta nel 1817, integrandolo nel Canton Svitto. Questi rese il comune un distretto a sé stante, garantendogli una certa autonomia in materia giudiziaria e nell'amministrazione del territorio comunale e dei suoi beni. Ancora oggi solo le 11 famiglie patrizie (all'incirca 350 persone) sono legittimate all'uso del patrimonio comune (terreni e boschi)[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Albert Müller, Gersau, in Dizionario storico della Svizzera, 23 novembre 2005. URL consultato il 4 agosto 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN147233692
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera