Gennaro Carotenuto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gennaro Carotenuto al Festival internazionale del giornalismo di Perugia nel 2011

Gennaro Carotenuto (Napoli, 5 febbraio 1966) è uno storico, docente e giornalista italiano.

Posizione professionale[modifica | modifica wikitesto]

Gennaro Carotenuto è uno storico italiano, professore e ricercatore in Storia Contemporanea presso l'Università di Macerata. È stato fellow teacher presso l'Università Bocconi di Milano e research fellow presso l'Institut des hautes études d'Amérique latine dell'Università Sorbonne Nouvelle, e visiting scholar presso la City University of New York oltre che professore invitato presso università di Argentina, Cile, Uruguay, Venezuela, Tunisia. La sua attività di storico riguarda la politica internazionale, i fascismi, le dittature, le violazioni dei diritti umani, la storia contemporanea dell'America latina, la storia orale e la storia del giornalismo in particolare quella degli ultimi trent'anni, con studi sul rapporto tra giornalismo digitale e mainstream. Negli anni Dieci ha proseguito i suoi studi sulla storia orale e si è dedicato alla storia dell'integrazione latinoamericana, alla giustizia di transizione, in particolare nel Cono Sud dell'America latina alla quale ha dedicato Todo cambia. Figli di desaparecidos e fine dell'impunità in Argentina, Cile e Uruguay, Le Monnier, 2015, pp. VI-250. ISBN 9788800746106.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Pur concentrato prevalentemente sull'attività accademica, dove insegna tra l'altro World History e Storia dell'Europa Contemporanea, Gennaro Carotenuto è giornalista pubblicista, scrivendo come analista internazionale per vari periodici latinoamericani tra i quali Brecha di Montevideo e La Jornada di Città del Messico. In passato lavorò per El País di Madrid, e collaborò con La Stampa e il manifesto. Dagli anni Novanta commenta regolarmente di storia e politica latinoamericana in programmi di RAI Radio 3 e Radio Svizzera.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco e Mussolini (La seconda guerra mondiale vista dal Mediterraneo: i diversi destini dei due dittatori), Sperling & Kupfer, 2005, ISBN 9788820039387
  • Storia e comunicazione. Un rapporto in evoluzione, EUM, 2007
  • Giornalismo partecipativo. Storia critica dell'informazione al tempo di Internet, Nuovi Mondi, 2009, pp. 351. ISBN 9788889091715
  • Todo cambia. Figli di desaparecidos e fine dell'impunità in Argentina, Cile e Uruguay, Le Monnier, 2015, pp. VI-250. ISBN 9788800746106

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN65138514 · ISNI (EN0000 0001 1660 224X · LCCN (ENn2006084557 · GND (DE131401513 · BNF (FRcb150651686 (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie