Gene Anthony Ray

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gene Anthony Ray (New York, 24 maggio 1962New York, 14 novembre 2003) è stato un attore e ballerino statunitense, popolare per aver interpretato Leroy Johnson nel film Saranno famosi (1980) e nell'adattamento televisivo, dal 1982 al 1987[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Harlem, New York, frequentò la New York High School of the Performing Arts, ispirazione per il film Saranno famosi (1980), ma fu allontanato dopo solo un anno. «Questa scuola è troppo disciplinata per il suo carattere selvaggio»: disse sua madre.

Ray studiò danza alla Julia Richman High School, dove fece l'audizione per Saranno Famosi, ed ebbe come supervisore il coreografo Louis Falco. Egli vinse grazie al suo grande talento, pur scevro di una buona formazione accademica.

A dispetto del successo del film, l' adattamento televisivo di Fame della NBC durò solo un anno prima di essere cancellato. Lo show fu ripreso dalla MGM Television dal 1983 al 1987. Ray apparve inoltre nel film Out Of Sync (1995), diretto dalla sua collega di Saranno famosi, Debbie Allen, e la commedia Eddie (1996) con Whoopi Goldberg. Nel 1990 partecipò al programma Raffaella Venerdì, Sabato e Domenica... E saranno famosi, dove ballò con Raffaella Carrà. Tra il 1995 e il 2000 visse in Italia, spesso in condizioni critiche, principalmente nella provincia di Milano dove gli era stata prospettata da conoscenti la possibilità di collaborare all'apertura di una scuola di danza a San Colombano al Lambro, progetto poi naufragato a causa della sua incostanza, dovuta all'abuso di alcool, nel portare a termine i progetti. Invitato più volte a parlare della sua vita al Maurizio Costanzo Show, Ray confessò di avere avuto problemi con alcol e droghe e di avere smesso per sempre.

Morì il 14 novembre 2003 per un ictus cerebrale. Al momento della morte il ballerino era sieropositivo.[2]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gene Anthony Ray, su chi-e.com.
  2. ^ TV: È MORTO GENE ANTHONY RAY, IL LEROY DI SARANNO FAMOSI, in adnkronos.com, 19 novembre 2003. URL consultato il 21 ottobre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN19970529 · ISNI (EN0000 0000 3768 8874 · LCCN (ENn97842180 · BNF (FRcb14219229q (data) · BNE (ESXX1656877 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n97842180