Saranno famosi (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saranno famosi
SarannoFamosi.JPG
Frame del titolo dalla sigla originale
Titolo originale Fame
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1982-1987
Formato serie TV
Genere Musical
Stagioni 6
Episodi 136
Durata 46 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Rapporto
Colore colore
Audio sonoro
Crediti
Ideatore Christopher Gore
Interpreti e personaggi
Insegnanti
Alunni
Altri personaggi
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 7 gennaio 1982
Al 18 maggio 1987
Rete televisiva NBC (Stagioni 1 e 2), Syndication (stagione 3-6)
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal gennaio 1983
Al gennaio 1989
Rete televisiva Rai 2

Saranno famosi (Fame) è una serie televisiva statunitense, creata da Christopher Gore sulla scia del successo dell'omonimo film di Alan Parker. La serie, andata in onda negli Stati Uniti dal 1982 al 1987, è composta da 136 episodi distribuiti in 6 stagioni.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di studenti e insegnanti della New York School of the Performing Arts mettono in scena i piccoli e grandi drammi personali, familiari e sentimentali di adolescenti e professori in una serie di numeri musicali, in particolare coreografie e musical, eseguiti dagli studenti della scuola.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 16 1982 1983
Seconda stagione 23 1982-1983 1983-1984
Terza stagione 24 1983-1984 1985-1986
Quarta stagione 25 1984-1985 1986
Quinta stagione 24 1985-1986 1987
Sesta stagione 24 1986-1987 1989

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni attori della serie televisiva comparivano nel film del 1980: Lee Curreri (Bruno Martelli), Gene Anthony Ray (Leroy Johnson), Albert Hague (Benjamin Shorofsky), Debbie Allen (Lydia Grant) dove però ha un piccolo ruolo come assistente coreografa. Dal film derivano anche i personaggi di Coco Hernandez, ambiziosa ragazza latina (interpretata da Irene Cara), Doris Finsecker (nel film interpretata da Maureen Teefy), ragazza impacciata ma talentuosa, qui sostituita dalla più esuberante Doris Schwartz, Montgomery MacNeil (interpretato da Paul McCrane) e Ralph (Barry Miller), aspirante attore comico, ruoli che nel telefilm sono stati assegnati a nuovi attori, rispettivamente a Erica Gimpel, Valerie Landsburg, P. R. Paul e dall'italo-americano Carlo Imperato.

Dato l'enorme successo della serie, gli episodi si riempirono di "camei" aventi come interpreti famosi personaggi dello spettacolo che, nell'ambito della vicenda scenica, interpretavano se stessi, come Joan Baez.

Al provino per l'assegnazione del personaggio di Doris, oltre a Valerie Landsburg, erano presenti anche Jennifer Beals (la protagonista di "Flashdance") e Fran Drescher (che sarebbe diventata famosa negli anni novanta con il telefilm "La Tata"). Occorre registrare anche la partecipazione ai provini per la formazione del cast di Madonna/Veronica Ciccone che venne scartata. Carlo Imperato racconta che non voleva interpretare il ruolo di Danny, ma quando si è presentato al provino e un altro ragazzo si rifiutò di stringergli la mano, capì che doveva assolutamente avere quel ruolo. Erica Gimpel (Coco Hernandez) stava frequentando la vera Scuola D'Arte di New York quando venne notata e convocata per una parte nel telefilm.

Il serial benché fosse ambientato a New York è stato quasi interamente girato a Los Angeles, nello studio 26 della Metro Goldwyn Mayer. Saltuariamente il cast si trasferiva a New York per girare gli esterni che poi venivano montati nelle varie puntate.

Debbie Allen, che interpreta l'insegnante di danza Lydia Grant, ha realizzato le coreografie di quasi tutti i balletti ed ha diretto anche alcuni episodi della serie.

I protagonisti delle prime serie hanno inciso poi vari dischi con le canzoni della serie.

Il serial è andato in onda negli Stati Uniti tra il gennaio 1982 e il maggio 1987 sulla rete NBC mentre in Italia è andato in onda tra il 1983 e il 1990 su Rai 2 inizialmente il sabato sera alle 20.40 e successivamente tutti i giorni nel periodo estivo tra le 13.30 e le 14.30.

La serie ha avuto 34 nomination agli Emmy e ne ha vinti 3. Ha vinto anche un telegatto negli anni ottanta come migliore serie televisiva. A ritirarlo erano presenti Debbie Allen e Gene Anthony Ray.

Nel 1996 ne è stato fatto un remake, Saranno famosi a Los Angeles (1997-1998, 22 episodi), ambientata a Los Angeles.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Alunni[modifica | modifica wikitesto]

  • Danny Amatullo. Attore principalmente comico; suona anche la batteria. Alunno preferito del professor Crandall.
  • Doris Rene Schwartz. Attrice e cantante molto dotata. Collante del gruppo degli studenti.
  • Leroy Johnson. Uno dei ballerini più dotati della scuola (principalmente Jazz). Dal carattere forte e un po' scorbutico, è l'alunno preferito della signorina Grant, insieme a Coco.
  • Bruno Martelli. Pianista dotato di grande talento e compositore molto apprezzato all'interno dell'istituto. Alunno preferito del professor Shorofsky, nonostante ci litighi spesso.
  • Coco Hernandez. Una delle ballerine più dotate della scuola, è anche cantante e un po' attrice. È molto competitiva e sicura di sé. Insieme a Leroy, è l'alunna preferita della signorina Grant.
  • Julie Miller. Violoncellista, attrice e sporadicamente cantante.
  • Montgomery MacNeil. Attore, figlio d'arte con velleità imprenditoriali.
  • Christopher Donlon. Talentuoso ballerino subentrato nella terza serie.
  • Jesse V. Velasquez. Ballerino messicano (creduto inizialmente portoricano). Subirà problemi per la sua nazionalità.
  • Nicole Chapman. Ballerina e cantante, nella sesta serie morirà per un incidente stradale.
  • Holly Laird. Attrice, migliore amica di Nicole e bellissima ragazza.
  • Cassidy. Musicista un po' stralunato.
  • Dwight Mendenhall. Suonatore di Ottoni (Susafono), ragazzo un po' "in carne", insicuro e innamorato senza speranza di Holly.
  • Cleo Hewitt. Interpretata da Janet Jackson, è una aspirante star che entra nella scuola nella quarta serie ma poi la lascia per problemi familiari.

Insegnanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Lydia Grant. Insegnante di danza. Grande ballerina e donna bellissima e dal carattere molto forte.
  • Elizabeth Sherwood. Insegnante di lettere. Migliore amica della professoressa Grant. Spesso confidente degli studenti, in particolare di Leroy.
  • Benjamin Shorofsky. Insegnante polacco di musica, emigrato durante la seconda guerra mondiale in America. Molto tradizionalista ma di buon cuore, litiga spesso con Martelli, il suo alunno prediletto.
  • Greg Crandall. Insegnante di teatro nelle serie iniziali, spesso comico. Morirà nella seconda serie, anche a causa della vera morte del suo interprete.
  • David Reardon. Insegnante di teatro subentrato al Signor Crandall, preso in antipatia da molti studenti, soprattutto da Danny.
  • Quentin Morloch. Preside dell'istituto invaghito della Sherwood.
  • Bob Dyrenforth. Preside dell'istituto, sostituisce Morloch che lascia la scuola per allenare una squadra di baseball.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Signora Berg. Anziana segretaria tuttofare della scuola, benvoluta da tutti. Sembra che abbia un debole per il professor Shorosky.
  • Angelo Martelli. Padre di Bruno, personaggio molto positivo e grande sostenitore del figlio e dei suoi amici.
  • Caruso. Padrone del locale dove Bruno trova lavoro dopo la morte del padre.

DVD e pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 maggio 2007 è stata pubblicata anche in Italia la prima serie del serial in DVD (ad oggi l'unica serie pubblicata da MGM). La pubblicazione presenta esclusivamente i primi 16 episodi senza extra.

Dalla metà gennaio 2010 è disponibile sul mercato italiano il cofanetto DVD con l'intera stagione 2.

Esistono anche una serie di dischi in vinile con le canzoni delle prime due stagioni:

"The Kids from Fame"[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Starmaker"
  2. "I Can Do Anything Better Than You Can"
  3. "I Still Believe In Me"
  4. "Life Is A Celebration"
  5. "Step Up To The Mike"
  6. "Hi-Fidelity"
  7. "We Got The Power To Be"
  8. "It's Gonna Be A Long Night"
  9. "Desdemona"
  10. "Be My Music"

"The Kids from Fame - Again"[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Mannequin"
  2. "Carnival"
  3. "I Was Only Trying To Help"
  4. "Alone In The Crowd"
  5. "Your The Real Music"
  6. "Sho Sho Sho Shorofsky"
  7. "A Special Place"
  8. "Do The Gimme That"
  9. "It's Sonata Mozart" (instrumental)
  10. "Come What May"
  11. "The Show Must Go On"

The Kids From Fame - Songs[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Be Your Own Hero"
  2. "Just Like You"
  3. "There's A Train"
  4. "Mannequin"
  5. "Could We Be Magic Like You"
  6. "Lay Back And Be Cool"
  7. "Songs"
  8. "Body Language"
  9. "Beautiful Dreamer"
  10. "Dancing Endlessly"
  11. "Bet Your Life It's Me"

The Kids From Fame Sing For You[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Sing For You America"
  2. "The Secret"
  3. "Manhattan"
  4. "The Story of Judy And Roy"
  5. "Lucky Enough For Two"
  6. "Better With A Friend"
  7. "Shakin'"
  8. "Electricity"
  9. "Take That First Step"
  10. "Mr. Cool"
  11. "Face To Face"
  12. "Wish Me Well"

"The Kids from Fame - Live"[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Body Language"
  2. "Could We Be Magic Like You"
  3. "Friday Night"
  4. "Desdemona"
  5. "Starmaker"
  6. "Hi-Fidelity"
  7. "Mannequin"
  8. Medley: "A Special Place" "It's Gonna Be A Long Night" "I Still Believe In Me" "The Secret" "Be My Music"
  9. "Life Is A Celebration"
  10. "We Got The Power To Be"
  11. "Fame"

The Best of Fame[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Starmaker"
  2. "We Got The Power To Be"
  3. "Rock 'N Roll World"
  4. "Take That First Step"
  5. "Body Language"
  6. "Hi-Fidelity"
  7. "Life Is A Celebration"
  8. "Be Your Own Hero"
  9. "Friday Night"
  10. "Fame

Fame Rock 'N Roll World[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Rock 'N Roll World"
  2. "Mr. Cool"
  3. "The Secret"
  4. "Take That First Step"
  5. "Better With A Friend"
  6. "Shakin'"
  7. "Electricity"
  8. "Lucky Enough For Two"
  9. "Face To Face"
  10. "Sing For You America"

Di questi solo gli album "The Kids from Fame" and "The best of Fame" sono reperibili in CD

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia:
0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z