Geikiidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Geikiidae
Stato di conservazione: Fossile
Aulacocephalodon12DB.jpg
Ricostruzione di Aulacephalodon baini
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Synapsida
Ordine Therapsida
Sottordine Anomodontia
Infraordine Dicynodontia
Famiglia Geikiidae

I geikiidi (Geikiidae) sono una famiglia di terapsidi estinti, appartenenti ai dicinodonti. Vissero nel Permiano superiore (circa 260 - 252 milioni di anni fa) e i loro resti fossili sono stati ritrovati in Scozia, Sudafrica e Tanzania.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Geikiidae venne descritta per la prima volta da Franz Nopcsa nel 1923, ma fu solo con una descrizione operata da Friedrich von Huene nel 1948 che il termine Geikiidae venne utilizzato comunemente in ambito scientifico. Von Huene stabilì la famiglia Geikiidae per il solo genere Geikia, allora noto per resti provenienti dalla Scozia. Lo studioso distinse Geikia da tutti gli altri dicinodonti noti a causa della mancanza dell'osso preparietale. La superficie delle ossa, tuttavia, non potevano essere viste con facilità, e quindi questa caratteristica dei geikiidi era incerta. I geikiidi furono originariamente classificati come stretti parenti di Dicynodon e Lystrosaurus, ma le caratteristiche che univano questi dicinodonti sono state in seguito riscontrate in molte altre forme. È probabile che caratteristiche osservabili in Dicynodon e Lystrosaurus, come le orbite separate da un ampio spazio, si siano evolute parallelamente nei geikiidi. Questi ultimi sono considerati parte di un gruppo noto come Cryptodontia, considerato il sister group dei dicinodontoidi (di cui fanno invece parte Dicynodon e Lystrosaurus) e comprendente anche forme come Oudenodon. Dei geikiidi fanno parte i generi Geikia, Aulacephalodon, Pelanomodon e Syops (considerato il più basale).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rowe, T. (1980). "The morphology, affinities, and age of the dicynodont reptile Geikia elginensis". In Jacobs, L.L. (ed.). Aspects of Vertebrate History. Museum of Northern Arizona Press. pp. 269–294.
  • Kenneth D. Angielczyk; Bruce S. Rubidge (2010). "A new pylaecephalid dicynodont (Therapsida, Anomodontia) from the Tapinocephalus Assemblage Zone, Karoo Basin, Middle Permian of South Africa". Journal of Vertebrate Paleontology 30 (5): 1396–1409. doi:10.1080/02724634.2010.501447

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]