Gastone Boni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gastone Boni
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1946 - giocatore
1954 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1932-1934Padova4 (0)
1934-1937Catanzarese20+ (7+)
193?-1940Carpi? (?)
1940-1942Sangiovannese? (?)
194?-1946Rimini? (?)
Carriera da allenatore
1939-1940Carpi
1940-1942Sangiovannese
1942-1943Spoleto[1]
1951-1952Rosignano Solvay[2]
1953-1954Chieti
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gastone Boni (Padova, 25 marzo 1914Cesena, 16 aprile 2004) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1932 a 1934 gioca 4 partite in Serie A con il Padova.

Nella stagione 1936-1937 veste invece la maglia della Catanzarese.

In seguito gioca con Carpi[3], San Giovanni Valdarno[4][5] e Rimini[6].

Da allenatore guida il Chieti dove sostituisce Elpidio Coppa prima dell'inizio del campionato di IV Serie 1953-1954.[7]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Catanzarese: 1935-1936

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I giocatori della serie C e le loro nuove destinazioni, Il Littoriale, n. 206, 28 agosto 1942, p. 2.
  2. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Rizzoli edizioni, 1952, p. 194.
  3. ^ Le liste di trasferimento dei giocatori, Il Littoriale, 3 ottobre 1940, p. 2
  4. ^ I giocatori di calcio autorizzati a cambiare società nella stagione 1941-42 Archiviato il 27 settembre 2013 in Internet Archive., Il Littoriale, 10 settembre 1941, p. 5
  5. ^ Giocatori di calcio autorizzati a cambiare società nella stagione 1942(XX)-1943(XXI) Il Littoriale, 26 agosto 1942, pp. 2-3
  6. ^ Giocatori autorizzati a cambiare società, Corriere dello Sport, 4 settembre 1946, p. 2
  7. ^ Informazioni su tifochieti.com[collegamento interrotto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]