Gaspare Grassellini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gaspare Grassellini, C.O.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (not a bishop).svg
Incarichi ricoperti
Nato 19 gennaio 1796, Palermo
Ordinato presbitero nessuna informazione
Creato cardinale 16 giugno 1856 da papa Pio IX (poi beato)
Deceduto 16 settembre 1875, Frascati

Gaspare Grassellini (Palermo, 19 gennaio 1796Frascati, 16 settembre 1875) è stato un cardinale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque da nobile famiglia. Studiò presso la Congregazione dell'Oratorio della sua città e successivamente storia e giurisprudenza all'Università di Palermo.

Ebbe incarichi via via più importanti presso la Curia romana fino a diventare governatore di Roma e vicecamerlengo di Santa Romana Chiesa fra il 21 dicembre 1846 e il 18 luglio 1847.

Papa Pio IX lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 16 giugno 1856 e il 19 giugno dello stesso anno ricevette la diaconia dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia. Il 20 dicembre 1867 optò per la diaconia di Santa Maria ad Martyres. Partecipò al Concilio Vaticano I.

Morì dopo una lunga e dolorosa malattia all'età di 79 anni e fu sepolto al Cimitero del Verano.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vice-Camerlengo della Camera Apostolica Successore Sede vacante.svg
Pietro Marini 21 dicembre 1846 - 18 luglio 1847 Domenico Savelli
Predecessore Cardinale diacono dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia Successore CardinalCoA PioM.svg
Vincenzo Santucci 19 giugno 1856 - 20 dicembre 1867 Edoardo Borromeo
Predecessore Cardinale diacono di Santa Maria ad Martyres Successore CardinalCoA PioM.svg
Roberto Giovanni F. Roberti 20 dicembre 1867 - 16 settembre 1875 Enea Sbarretti