Congregazione del censo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Congregazione del censo
Congregatio censi
Emblem of the Holy See usual.svg
Eretto1801 da papa Pio VII
Soppresso1870 da papa Pio IX
Santa Sede · Chiesa cattolica
I dicasteri della Curia romana

La Congregazione del censo, ufficialmente in latino Congregatio censi era un organismo della Curia romana, oggi soppresso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Congregazione del censo era nata per volere di papa Pio VII nel 1801 in concomitanza con la creazione della Dativa reale, una tassa imposta dal governo pontificio su tutti i fondi agricoli all'interno dello Stato della Chiesa. Tale tassa, a differenza delle precedenti tasse sui terreni agricoli che variavano in base al valore fondiario della proprietà, basato sui dati catastali (peraltro imprecisi) del catasto piano decretato da papa Pio VI del 1777 e precedenti, si basava ora sul censo, ovvero sul reddito annuale dichiarato dal proprietario del terreno all'agenzia delle entrate.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]