Gabriele Sella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gabriele Sella
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Pista
Ritirato 1988
Carriera
Squadre di club
S.C. Padovani
S.S. Lazio
G.S. Cartura Nalin
Forestale
Nazionale
Italia Italia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su pista
Bronzo Barcellona 1984 Tandem
Statistiche aggiornate al ottobre 2016

Gabriele Sella (Cavarzere, 15 aprile 1963Fasana Polesine, 2 giugno 2010) è stato un pistard italiano, specialista nella velocità. Fu bronzo mondiale nel tandem nel 1984.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Attivo nel ciclismo su pista, in carriera corse con varie società: Liberi Ciclisti Adria fino agli Esordienti, Cicli Olympia tra gli Allievi, Società Ciclisti Padovani tra gli Juniores e tra i Dilettanti, S.C. Lazio/Cartura Nalin e G.S. Forestale ancora tra i Dilettanti, ottenendo nel complesso venti titoli di campione veneto su pista[1]. Nella categoria Dilettanti si aggiudicò anche sei titoli italiani, tre nel tandem (1983 e 1984 con Vincenzo Ceci, 1987 con Silvio Boarin), uno nel chilometro a cronometro (1984), uno nella velocità Dilettanti (1985) e uno nell'omnium indoor (1984)[1].

Fu protagonista anche a livello internazionale: vinse la prova di velocità ai Giochi del Mediterraneo di Casablanca nel 1983, partecipò ai Giochi olimpici di Los Angeles nel 1984, sempre nella velocità (eliminato nei quarti), e conquistò la medaglia di bronzo nel tandem ai campionati mondiali nel 1985 (con Vincenzo Ceci)[1]. I suoi record personali sempre su pista sono: 10"80 sui 200 metri lanciati, 1'07" sul cilometro a cronometro e 9"80 sui 200 metri lanciati tandem.

Terminata l'attività agonistica, senza mai essere passato professionista, fu responsabile del Centro di Avviamento al Ciclismo al Velodromo Monti di Padova dal 1989 al 1990 e poi tecnico regionale strada e pista del Veneto dal 1991 al 2001[1].

Morì il 2 giugno 2010 a seguito di un grave incidente con la sua Kawasaki Ninja a Fasana Polesine, nei pressi di Adria, perdendo il controllo del mezzo all'altezza di una curva, uscendo di strada e schiantandosi contro il muretto di recinzione di una casa[2]. L'incidente potrebbe essere stato causato da un malore[2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani, tandem (con Vincenzo Ceci)
Giochi del Mediterraneo, velocità Dilettanti
Campionati italiani, chilometro a cronometro
Campionati italiani, tandem (con Vincenzo Ceci)
Campionati italiani, omnium indoor
Campionati italiani, velocità Dilettanti
Campionati italiani, tandem (con Silvio Boarin)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Sei titoli italiani e le Olimpiadi, su Gelocal.it/mattinopadova, 3 giugno 2010. URL consultato il 22 ottobre 2016.
  2. ^ a b Schianto in moto, muore Gabriele Sella ex stella del ciclismo su pista, su Mattinopadova.gelocal.it, 3 giugno 2010. URL consultato il 22 ottobre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]