Franco Sbarro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Franco Sbarro al Salone di Ginevra nel 2018

Franco Sbarro (Presicce, 27 febbraio 1939) è un designer italiano, specializzato nel design automobilistico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Presicce, un piccolo paese del Salento, Franco Sbarro è l'unico figlio maschio della famiglia - assieme a lui vi sono tre sorelle maggiori. All'età di 18 anni, Sbarro lascia l'Italia e si dirige in Svizzera dove apre la sua attività a Grandson, costruendo automobili di sua creazione, unendo componenti meccaniche di grande serie, come motori BMW o Rover, a carrozzerie da lui disegnate.

Una creazione Sbarro su meccanica Jaguar

Le sue vetture costituiscono un esempio di grande originalità costruttiva e ottengono un discreto successo, specie negli anni ottanta.

Da ricordare sono la replica della BMW 328, realizzata con grande cura e dotata di motori BMW[1], il coupé su base Audi 100 costruita nel 1974, e la replica della Bugatti Royale, dotata di un motore a 16 cilindri che era la fusione di due motori V8 della Rover[2].

Al Salone di Ginevra del 1989, Sbarro presenta la sua ruota orbitale priva di mozzo centrale, applicabile su motociclette e automobili, che sfrutta il principio della motoruota. Nel 1995 ha fondato a Pontarlier, in Francia, la ESPERA (Espace Sbarro Pédagogique d'Etudes et de Réalisations Automobiles), una scuola di design dove prosegue la realizzazione di autovetture sperimentali.

Tra le creazioni più recenti, vi è l'Alfa Romeo Sbarro Diva, preparata in collaborazione con l'Alfa Romeo.

Lista delle sue creazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79455152 · ISNI (EN0000 0003 6946 6207 · SBN IT\ICCU\LO1V\169842 · GND (DE121673855