Floriano Pietrocola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Floriano Pietrocola (Vasto, 3 maggio 1809Sant'Agata sui Due Golfi, 4 agosto 1899) è stato un pittore e miniatore italiano.

Copertina del catalogo in bibliografia: Napolitana, acquarello di F.Pietrocola (collezione privata)

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Floriano nacque a Vasto (Chieti) nel 1809[1] da Emanuele e da Clementina dei Baroni Anelli. Gli fu imposto il nome dello zio, il municipalista della Repubblica Vastese, cugino di Gabriele Rossetti, trucidato ventenne[2]. Fu anche fratello dell'anatomista Giuseppe Pietrocola e zio dell'editore Emanuele Pietrocola[3].

Cominciò a dipingere in giovane età, ma, destinato dal padre alla professione di avvocato, all'età di 22 anni si trasferì a Napoli per studiare giurisprudenza. Tuttavia abbandonò presto gli studi per specializzarsi in ritratti miniati, secondo il consiglio del suo maestro napoletano Costanzo Angelini. Fu un ricercato pittore di corte, lodato dalla critica internazionale dell'epoca[4]. A Sant'Agata sui Due Golfi eseguì numerosi acquerelli dove ritraeva soprattutto le donne locali nei loro variopinti costumi tradizionali[5]. Nel 1846 da Maria Quadroli[6] ebbe un figlio d'arte che gli succederà nell'opera di pittore ritrattista miniaturista. Questo avvicendarsi, passato del tutto inosservato, ha generato confusione anche negli esperti che spesso hanno attribuito a Floriano opere del figlio Roberto[7]. Floriano morì a Sant'Agata sui Due Golfi nel 1899[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Nei musei[modifica | modifica wikitesto]

Da rintracciare[modifica | modifica wikitesto]

«...i suoi celebratissimi ritratti in miniatura, sparsi nei palazzi principeschi e nelle Regge...»[1]

  • Ritratto della moglie di Luigi Settembrini, 1851 (Napoli) [14]
  • Ritratto di Maria Carolina di Sassonia prima moglie di Leopoldo II Gran duca di Toscana, c.1830[15]
  • Ritratto di Maria Antonietta seconda moglie di Leopoldo II Gran duca di Toscana, c.1840[16]
  • Due donne inginocchiate, costume di Sorrento[17], acquarello
  • Una contadina di Massa Lubrense[17], acquarello
  • Una donna dell'isola di Procida[17], acquarello
  • Ritratto del Conte Trani, commissionato dalla regina Maria Teresa delle Due Sicilie[18]
  • Varie figure in costumi locali, serie di acquarelli, commissionati per il Palazzo Reale di Napoli trafugati e ora dispersi[18]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Due strade sono state intitolate a Floriano Pietrocola:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c necrologio
  2. ^ Michele Spatocco, Gabriele Rossetti, su vastospa.it. URL consultato il 17 gennaio 2017.
    «Ma l'episodio più tragico che turbò con la sua efferatezza i sogni gioiosi dell'adolescenza del Rossetti furono i moti del 1799, anno in cui Vasto fu teatro di una rivolta cruentissima durante la quale alcuni maggiorenti della città, fra cui il Municipalista Floriano Pietrocola, cugino di Gabriele, per aver avuto fede negli ideali di libertà, furono barbaramente trucidati ed esposti al pubblico ludibrio ad opera di reazionari borbonici.».
  3. ^ Lino Spadaccini, Il vastese Emanuele Pietrocola (1847-1899) importante tipografo a Napoli, Blog Noi Vastesi. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  4. ^ Napier
  5. ^ Merli
  6. ^ Giorgio Pietrocola, Maria Quadroli, su pietrocola.eu. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  7. ^ Lino Spadaccini, Svelato un mistero: le opere firmate "R. Pietrocola" sono di Roberto figlio di Floriano Pietrocola (1809-1899), Blog Noi Vastesi. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  8. ^ (EN) ritratto di Bertel Thorvaldsen, su thorvaldsensmuseum.dk. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  9. ^ (EN) Inventory Search - National Army Museum, su nam.ac.uk, p. 376. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  10. ^ (RU) ritratto di Sofia Mouraveiva, su vk.com, 1842. URL consultato il 6 dicembre 2016.
  11. ^ (ES) ritratto di Maria Carolina di Borbone-Due Sicilie, Museo del Prado. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  12. ^ (ES) ritratto di Maria Amalia di Borbone-Due Sicilie (PDF), Museo Archeologico Nazionale, p. 75. URL consultato il 7 dicembre 2016.
  13. ^ Middione
  14. ^ Settembrini
  15. ^ (DE) Versteigerung Mittwoch, 18 giugno 1941. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  16. ^ Leopoldo II gran Duca di Toscana, Testamento, Luglio 1867.
    «La figlia mia Luisa avrà il ritratto della sua cara madre lavoro di Pietrocola».
  17. ^ a b c esposizione italiana 1861
  18. ^ a b Polo Museale della Campania, Napoli Palazzo Reale. Risposta ad una ricerca di informazioni sul pittore Floriano Pietrocola (PDF), su pietrocola.eu. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  19. ^ Via Floriano Pietrocola a Chieti Scalo, su tuttocitta.it.
  20. ^ Via Floriano Pietrocola a Vasto, su tuttocitta.it.
  21. ^ Crisi d'identità - Lettera aperta al sindaco, su pietrocola.eu, 15 febbraio 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lord Francis Napier, Floriano Pietrocola, in Notes on modern painting in Neaples, London, West Strand, John Parker and son, 1855, pp. 55-58, SBN IT\ICCU\CFI\0628081. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  • Esposizione Italia Agraria Industriale ed artistica tenuta in Firenza nel 1861, Catalogo Officiale pubblicato per ordine della Commissione Reale, Firenze, Tipografia Barbera, 1862, p. 348, SBN IT\ICCU\MOD\0290382. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  • Vincenzo Bindi, Floriano Pietrocola, in Dizionario degli artisti abruzzesi : pittori scultori architetti maestri di musica, fonditori, cesellatori figuli, Rist. dell'ed. del 1883, Napoli, Tip. De Angelis, L'Aquila, REA, 2005, ISBN 978-88-7417-015-9.
  • Carlo Merli, Guida della città di Sorrento del villaggio di S. Agata e dell’isola di Capri, Napoli, stabilimento tipografico vico de’ Ss. Filippo e Giacomo n°26, 1857, SBN IT\ICCU\SBL\0728974.
  • Luigi Settembrini, Al pittore Floriano Pietrocola, in Mario Themelly (a cura di), Lettere dall'ergastolo, Napoli, Feltrinelli, 1962, SBN IT\ICCU\RAV\0247946.
  • Paolo Campopiano (a cura di), Napoli, i colori, la sua gente nei dipinti degli artisti meridionali dell'800, Catalogo mostra Castelfranco Veneto, Treviso, Grafiche Italprint, 1991, SBN IT\ICCU\VIA\0215330.
  • (EN) G.N.Komelova e G.A.Printseva, Portrait Miniature in Russia XVIII- early XX secolo dalla Collezione dell'Hermitage, Leningrado, 1986, p. 230.
  • (EN) L.R.Schidlof, The Miniature in Europe in the 16th, 17th, 18th, and 19th Centuries, Graz, Akademische Druck- u Verlagsanstalt, 1964.
  • Patrik Kragelund e Mogens Lykjaer (a cura di), Thorvaldsen. L'ambiente l'influsso e il mito, Roma, L'Erma di Bretschneider, 1991, p. 15, SBN IT\ICCU\VEA\0010431.
  • (DE) Thieme-Becker, Kunstler Lexicon, XXVII, 1933.
  • Roberto Middione, La miniatura, in Civiltà dell'ottocento Arte a Napoli dai Borboni ai Savoia,Le arti Figurative, Napoli, Electa, 1997, pp. 266-267,609, ISBN 978-88-435-5665-6.
  • M.Carafa Jacobini, S.Marra e F.Petrucci (a cura di), ritratto di Giuseppe Garibaldi (oggetto n.218), ritratto di Vittorio Emanuele II (oggetto n.228), in Dall'Aspromonte a Porta Pia i Borboni, Pio IX e Garibaldi. Mirabilia della collezione Carafa Jacobini Ruffo di Calabria e altre raccolte, catalogo mostra allestita per i 150 anni dall'Unità d'Italia, Roma, Gangemi, 2011, SBN IT\ICCU\MO1\0028588. URL consultato il 7 dicembre 2016.
  • Emilio Monacelli, [Necrologio] Floriano Pietrocola, in Istonio - corriere della domenica, nº 29, Vasto, agosto 1899, pp. 1. URL consultato l'8 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN96039946 · ULAN (EN500053980