Fermanagh GAA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fermanagh GAA
Fermanaghnewcrest.jpg
Nome gaelicoFear Manach
ProvinciaUlster
SoprannomiThe Ernesiders
Colori sportiviFlag of the counties of Fermanagh and Limerick.svg Verde-bianco
Glas agus Bán
ImpiantiBrewster Park, Enniskillen
Páirc an Bruiscear
Attività
Sport dominanteCalcio gaelico
Championship
FootballSam Maguire Cup
HurlingLory Meagher Cup
LGFABrendan Martin Cup
Leghe di appartenenza
NFL (Football)Division 4
NHL (Hurling)Division 4
Divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1° divisa

Il Fermanagh County Board, più conosciuto come Fermanagh GAA è uno dei 32 county boards irlandesi, responsabile della promozione degli sport gaelici nella contea di Fermanagh e dell'organizzazione dei match della propria rappresentativa (il nome Fermanagh GAA è usato anche per indicare le franchigie degli sport gaelici della contea) con altre contee.

Calcio gaelico[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene Fermanagh sia la contea col minor numero di club di sport gaelici in assoluto e sia l'unica contea dell'Ulster a non avere mai vinto né l'Ulster Senior Football Championship né il titolo nazionale, tali discipline godono di grande popolarità, incrementata, in tempi recenti, dal raggiungimento della semifinale nell'All-Ireland Senior Football Championship 2004. Il calcio gaelico era praticato nell'area già da molto prima della creazione dei vari organismi competente, tanto che in un frammento di un poema del 1806, Iommain Iniis Chaoin, viene descritto un incontro tra le rappresentative del Fermanagh e del Louth svoltosi ad Inniskeen, nella Contea di Monaghan[1].

Nel 1914 Fermanagh batté Cavan nella semifinale dell'Ulster e fu scelta dall'Ulster Council per sfidare Wexford nella semifinale All-Ireland. Poiché, tuttavia, non c'erano treni per tornare entro la notte della domenica e la Great Northern Railway Company si rifiutò di mettere a disposizione un treno speciale, i bianco-verdi dovettero rinunciare a favore di Monaghan, che li avrebbe poi battuti nella finale della provincia[1].

Per gran parte della sua storia Fermanagh rappresentò un avversario spesso alla pari delle altre compagini dell'Ulster, senza mai riuscire però ad imporsi. Fecero parte della selezione grandi giocatori, considerati tra i migliori della provincia, come Jim McCullough, originario di Armagh e nelle file dei bianco-verdi nella metà degli anni trenta, con il quale Fermanagh raggiunse la finale Ulster del 1935 e quella di League nel 1936, senza tuttavia vincere nulla.

Dopo molti anni di limbo, contraddistinti da una sola finale provinciale raggiunta nel 1945, Il Fermanagh tornò veramente competitivo con l'arrivo in squadra del campione under 21 Peter McGinnity, che con la squadra giovanile verso l'inizio degli anni ottanta raggiunse due volte alle All-Ireland finals. Con la squadra senior nel 1982 giocò dopo molti anni la finale contro Armagh, sfida che Fermanagh perse 0-10, 1-4 nonostante fosse in vantaggio fino a 20 minuti dalla fine.

La costante incapacità di Fermanagh di riuscire ad ottenere un titolo provinciale le ha sempre chiuso la possibilità di disputare la fase nazionale del torneo, fino all'introduzione delle qualifiche anche per le squadre eliminate dal campionato provinciale. Questa modifica ha di fatto inaugurato una nuova era, la più propizia probabilmente della franchigia, che riuscì sotto la guida di Charlie Mulgrew a raggiungere le fasi finali della All-Ireland nel 2003, prima di essere eliminati ai quarti. La stagione migliore fu quella del 2004, dove il Fermanagh, sebbene comunque eliminato nell'Ulster, riuscì a qualificarsi nelle backdoors eliminando squadre ben più blasonate e favorite come Meath, Cork e Donegal. Ai quarti fu compiuta l'impresa più memorabile, una vittoria sulla favorita Armagh ottenuta grazie ad un punto allo scadere di Tom Brewster. Il Fermanagh affrontò pertanto in semifinale il Mayo, sulla carta assai favorito, giocandosela alla pari e pareggiando il primo incontro[2] e costringendoli ad ottenere il passaggio del turno al replay vinto di due soli punti[3].

Nel 2008 Fermanagh imponendosi su Monaghan e Derry sul suo percorso, raggiunse la finale Ulster dopo 26 anni dove costrinse nel primo atto la ben più quotata Armagh ad un pareggio. Nel successivo replay si imposero gli avversari e Fermanagh venne inaspettatamente eliminata da Kildare nell'ultimo atto dei backdoors.

Dopo un periodo di risultati magri di 11 anni, nel 2015 di nuovo tramite i turni di qualificazione riesce ad accedere ai quarti di All-Ireland trovando nel suo cammino la ben più forte Dublino. Nonostante la partita dominata e nettamente vinta dai Dubs, il Fermanagh ha comunque giocato fino all'ultimo minuto segnando un gol e vari punti allo scadere tra gli applausi del proprio pubblico.

Con Rory Gallagher fresco di esonero dal board del Donegal nominato banisteoir nell'autunno del 2017, la franchigia registra miglioramenti significativi riuscendo ad ottenere la promozione in D2 nella League assieme ad Armagh con cui conclude a pari punti in testa alla classifica. Nel Championship dell'Ulster gli Ernesiders compiono un percorso arrembante eliminando nettamente prima Armagh e poi imponendosi a sorpresa contro Monaghan, principale candidata al titolo provinciale e raggiungendo la finale dopo 10 anni.

Titoli[modifica | modifica wikitesto]

Hurling[modifica | modifica wikitesto]

L'hurling è poco popolare nel Fermanagh così come in tutte le altre contee dell'Ulster, escluso l'Antrim, ma comunque praticato. La franchigia di contea non si è mai aggiudicata alcun titolo principale.

Titoli[modifica | modifica wikitesto]

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

I colori tradizionali della contea sono il verde ed il bianco. L'origine dell'adozione di questi colori è comune a molte altre franchigie, ovvero furono adottati i colori del club campione territorialmente al tempo, Teemore. Originariamente tuttavia la divisa non era come l'attuale ma a strisce orizzontali bianco-verdi. Nel 1934-1935 questa fu cambiata da una maglia verde con inserti gialli. Il giallo venne infine sostituito dal bianco e la maglia non cambiò tendenzialmente più, se non per inserti ed elementi decorativi. In alcune occasioni la franchigia ha indossato oltre la maglia verde dei curiosi pantaloncini rossi, caso più eclatante il 1982[4].

Fino al 2004 la squadra portava sul petto lo stemma tradizionale della contea, sostituito poi dall'attuale logo del board, caratterizzato dalla torre circolare e dal monastero di Devenish Island nella parte alta e dal cavaliere simbolo dello stemma araldico della famiglia Maguire.

Evoluzione della divisa[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa originaria
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1934-35
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Divisa classica
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1982
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2016-18

Club[modifica | modifica wikitesto]

Club In Gaelico Colori Dathí (colori in gaelico)
Aughdrumsee Átha Droim Sí Bianco e nero Dubh agus Bán
Belcoo Béal Cú Blu e celeste Gorm agus Cabhlach
Belnaleck Béal na Leice Bianco-rosso Dearg agus Bán
Brookeborough Achadh Lun Rossonero Dearg agus Dubh
Coa An Cuach Giallo e nero Dubh agus Ór
Derrygonnelly Doire Ó gConaile Viola e giallo Corcra agus Buí
Derrylin Doire Ó Loinn Verde, bianco e giallo Glas, Bán agus Ór
Devenish Daibhinis Blu e bianco Gorm agus Bán
Enniskillen Inis Ceithleann Blu e giallo Gorm agus Buí
Erne Gaels Gaeil na hÉirne Giallo e nero Buí agus Dubh
Irvinestown Na Cearna Verde e oro Glas agus Ór
Kinawley Cill Naile Bianco e blu Gorm agus Bán
Knocks Na Cnoic Bianco e arancione Oráiste agus Bán
Lisbellaw (Hurling) Lios Béal Átha Verde e bianco Glas agus Bán
Lisnaskea Lios na Scéithe Rosso e verde Dearg agus Glas
Lisnaskea (Hurling) Lios na Scéithe Bianco verde e rosso Bán, Glas agus Dearg
Maguiresbridge Droichead Mhic Uidhir Rosso e nero Dearg agus Dubh
Newtownbutler An Baile Nua Rosso e bianco Dearg agus Bán
Roslea Ros Liath Verde e bianco Glas agus Bán
St Joseph's (Ederney) Naomh Seosamh Bianco e verde Bán agus Glas
St Patrick's (Donagh) Naomh Pádraig Bianco e rosso Bán agus Dearg
Teemore An Tigh Mór Verde e bianco Glas agus Bán
Tempo An tIompú Marrone e bianco Marún agus Bán

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andy Watters e Neil Loughran, The Little Book of Gaelic Football, The History Press, 2013.
  2. ^ Barry J Whyte, Mayo and Fermanagh must do it all again, in RTE.
  3. ^ McMenamin recalls 'surreal' 2004 clash with Mayo, in Ulster Herald.
  4. ^ County Colours | About County | Provinces & Counties | About the GAA | GAA.ie Archiviato il 28 settembre 2015 in Internet Archive.
Irlanda Portale Irlanda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Irlanda