Fausto Barbolini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fausto Barbolini
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1939
Carriera
Squadre di club1
1926-1927 non conosciuta Dopolavoro Panaro ? (?)
1927-1929 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png 72ª Legione Farini ? (?)
1929-1932 Modena 3 (1)
1932-1933 non conosciuta Iris ? (?)
1933-1936 Carpi 31+ (2+)
1938-1939 non conosciuta Spilamberto ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Fausto Barbolini (Modena, 12 luglio 1907[1]Ancona, 24 giugno 1959[1]) è stato un calciatore italiano, di ruolo mediano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver esordito nelle file del Dopolavoro Panaro[1] e del 72° Legione Farini, società modenese partecipante ai campionati di Seconda e Terza Divisione, nel 1929 passa nelle file del Modena dopo la fusione dei due sodalizi[1]. Nella formazione gialloblu resta per tre anni: inizialmente limitato dal servizio militare svolto a Verona[2], gioca soprattutto tra le riserve ed esordisce in Serie A solo nella stagione 1931-1932, disputando 3 partite contro Milan, Alessandria e Lazio[1]. Lasciata Modena, milita successivamente in Seconda Divisione con l'Iris di Milano[1], in Prima Divisione nel Carpi[3] e infine nello Spilamberto nel campionato di Prima Divisione 1938-1939[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f De Rienzo, Guerra, Simonini, vol.2, p.22
  2. ^ Le deliberazioni del Direttorio della Federazione calcistica, La Stampa, 9 settembre 1930, pag.5
  3. ^ Elenco dei giocatori italiani autorizzati a cambiare società nella stagione 1935-36, da «Il Littoriale», 6 agosto 1935, pp. 4-5
  4. ^ Elenco dei giocatori italiani autorizzati a cambiare società nell'anno 1939-40, Il Littoriale, 8 agosto 1939, pag.4

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Filippo De Rienzo; Gilberto Guerra; Alessandro Simonini, Modena Football Club 1912-2012, Modena, Artioli, 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]