Fast Forward (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fast Forward
Titolo originaleSchnell ermittelt
PaeseAustria
Anno2009-2018
Formatoserie TV
Generepoliziesco
Stagioni6
Episodi60
Durata45 min (episodio)
Lingua originaletedesco
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreEva Spreitzhofer
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Casa di produzioneMR-FILM
Prima visione
Prima TV originale
Dal21 aprile 2009
Al19 novembre 2018
Rete televisivaORF 1
Prima TV in italiano
Dal24 febbraio 2012
Al3 agosto 2019
Rete televisivaLA7d (st. 1-4)
Giallo (st. 5-6)

Fast Forward (Schnell ermittelt) è una serie televisiva austriaca di genere poliziesco la cui produzione è iniziata nel 2007. Fino al 2012 sono state realizzate le prime 4 stagioni, dal 2017 la quinta e la sesta. Tra la quarta e la quinta stagione sono stati prodotti quattro film per la televisione.[1] A partire dal 2009 va in onda su ORF 1.[2] In Italia sono state trasmesse le prime quattro stagioni da LA7d tra il 2012[3] e il 2013; la quinta e la sesta dal canale Giallo nel corso del 2019.

La sesta stagione è stata trasmessa in patria nel 2018.[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Serie poliziesca con protagonista Angelika Schnell, una detective di successo al dipartimento di polizia di Vienna. Angelika è una donna caparbia e dinamica, madre di due gemelli. Le sue giornate sono sempre piene di impegni e di intricati casi di omicidio, che risolve grazie alla sua abilità, al suo forte intuito ed anche per merito del suo ex marito, un anatomopatologo e fedele collaboratore. Nonostante le provocazioni tra di loro, Angelika non perde mai il senso dell'ironia e soprattutto non perde mai la concentrazione sul lavoro; lei sa sempre cosa sta facendo, cosa vuole e non lascia spazio a troppi sentimentalismi.

Episodi e film TV[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV Austria Prima TV Italia
Prima stagione 10 2009 2012
Seconda stagione 8 2010
Terza stagione 10 2011
Quarta stagione 12 2012 2012-2013
Film TV 4 2012-2017 2016
Quinta stagione 10 2017 2019
Sesta stagione 10 2018 2019

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

  • Angelika Schnell, interpretata da Ursula Strauss, doppiata da Paola Della Pasqua.
    Ispettore capo della polizia criminale di Vienna, svolge il suo lavoro facendosi guidare dall'intuito, con poca propensione a rispettare regole e procedure. Spigliata, è dotata di un'arguzia sempre in bilico tra ironia e sarcasmo, talvolta quasi sfacciata. Divorziata, è madre di due gemelli.
  • Harald Franitschek, interpretato da Wolf Bachofner, doppiato da Mario Scarabelli.
    Lo scorbutico vice di Angelika. Ligio al regolamento, è sempre convinto di essere afflitto da qualche malattia, che cura con la medicina alternativa.
  • Maja Landauer, interpretata da Katharina Straßer, doppiata da Emanuela Pacotto.
    La giovane e bella assistente che aiuta i due ispettori facendo ricerche dall'ufficio. Dal carattere allegro, è molto diretta.
  • Stefan Schnell, interpretato da Andreas Lust, doppiato da Massimiliano Lotti.
    L'ex marito di Angelika, nonché medico legale. É appassionato di musica country.
  • Kathrin Schnell, interpretata da Fiona Hauser, doppiata da Giovanna Papandrea e
    Jan Schnell, interpreto da Simon Morzé, doppiato da Annalisa Longo e Stefano Pozzi.
    I figli (gemelli) di Angelika e Stefan.
  • Fritz, interpretato da Helmut La, doppiato da Davide Silvestri.
    Il gestore del chiosco di cibo cinese dove la squadra ha l'abitudine di ritrovarsi.
  • Kemal Öztürk, interpretato da Morteza Tavakoli, doppiato da Paolo De Santis.
    Tecnico informatico di origine turca a servizio della squadra criminale.

Titolo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome originale dell'opera Schnell Ermittelt (risolto rapidamente) gioca sul cognome della protagonista, Angelika Schnell. Nel proporre la serie al pubblico non tedescofono, il titolo internazionale scelto fu Fast Forward, mentre il nome della protagonista fu cambiato in Angelika Fast, per mantenere in qualche modo un riferimento tra titolo e cognome.[5] Nella localizzazione italiana è stato usato il titolo internazionale, ma si è preferito mantenere il cognome originale Schnell per l'ispettore capo e la sua famiglia.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 ORF mise in atto una riforma dei suoi programmi che coinvolse anche le serie televisive.[6] Fu in questo contesto che prese il via il progetto ideato dall'attrice e sceneggiatrice Eva Spreitzhofer, il cui titolo provvisorio in principio era Besser blond.[7] Le riprese iniziarono lo stesso anno e proseguirono nell'estate del successivo. La trasmissione, inizialmente indicata genericamente nel 2008, fu quindi ipotizzata per la fine dell'anno, per poi slittare alla primavera seguente.[8][9][2]

Film TV[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente, prima ancora della messa in onda di una stagione veniva annunciato il rinnovo per la successiva.[10][11] Ciò non accadde al termine delle riprese della quarta stagione, quando le uniche conferme si ebbero riguardo alla produzione di due film per la televisione della durata di 90 minuti.[12] Il primo, Schuld, venne girato dal 10 aprile[13] all'8 maggio 2012 a Vienna e dintorni.[14] Il secondo, Erinnern, fu registrato di lì a poco, dal 13 settembre al 13 ottobre dello stesso anno.[15] Schuld arrivò sul piccolo schermo l'11 dicembre 2012 e nell'annunciarlo la responsabile delle serie televisive ORF Kathrin Zechner rivelò l'intenzione di proseguire con questo formato, gradito sia dall'emittente – per questioni di budget – che dagli attori.[16] Il 26 luglio 2013 presero il via le riprese del terzo lungometraggio, Leben. Si svolsero, oltre che nella capitale, anche nel Burgenland meridionale dove la storia è ambientata e si conclusero il 25 agosto.[17][18][19] Il 16 e il 23 settembre 2014 ORF mise in onda per la prima volta Erinnern e Leben.[20] Negli stessi giorni si sarebbe dovuto iniziare a girare il quarto film televisivo,[21] ma l'11 settembre l'attrice Ursula Strauss fu coinvolta in un incidente stradale che le provocò la frattura di una gamba e diverse contusioni.[22] Le riprese di Einsamkeit dovettero attendere il 23 febbraio 2015 per prendere il via[23] e si conclusero il 24 marzo seguente.[24]

Il ritorno alla serialità da 45 minuti[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 dicembre 2015 il quotidiano austriaco Kleine Zeitung svelò un'intenzione condivisa tra ORF e la società di produzione MR Film per tornare ad una serialità stagionale.[25] Un paio di mesi dopo l'attrice Katharina Straßer confermò la notizia nel corso di un'intervista, indicando nel mese di maggio l'inizio delle riprese.[26]
L'ultimo film (Einsamkeit) fino a quel momento ancora inedito, fu trasmesso il 6 marzo 2017, anticipando di una settimana il debutto della quinta stagione.[27] A fine febbraio, in sede di presentazione di Einsamkeit, l'attore Andreas Lust rivelò che sarebbe stata realizzata anche una sesta stagione.[28]

Conclusione[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di dicembre 2017, durante gli ultimi giorni di registrazione della sesta stagione, l'attore Andreas Lust pubblicò un messaggio sul suo profilo Facebook nel quale dichiarava conclusa la serie nonché la sua personale collaborazione con ORF, in vista di futuri impegni con il canale tedesco ZDF. A questa dichiarazione la rete televisiva austriaca replicò che «il potenziale per un'ulteriore stagione è attualmente in corso di valutazione».[29] Pochi giorni dopo la rivista TV Media rivelò che anche il collega Wolf Bachofner avrebbe lasciato Fast Forward al termine della sesta stagione.[30]

Adattamento[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio di settembre 2013 i quotidiani austriaci annunciarono l'acquisto da parte della compagnia cinematografica Sony dei diritti per realizzare un remake statunitense della serie.[31] Il mese successivo, nel corso del MIPCOM di Cannes (fiera internazionale dell'industria televisiva) si aggiunse al progetto anche l'emittente CBS ordinando un adattamento,[32][33] che però non abbe alcun seguito.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 Ursula Strauss si aggiudicò il premio austriaco Romy come miglior attrice in una serie televisiva,[34] mentre l'anno successivo i produttori della serie Mrkwicka, Kamm e Auspitz vinsero il medesimo trofeo per la miglior produzione televisiva.[35]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) „Schnell ermittelt“ am Serienmontag, ORF. URL consultato il 15 giugno 2017.
  2. ^ a b (DE) Doris Priesching, "Schnell ermittelt": "CSI" auf gut Wienerisch, in Der Standard, 21 aprile 2009. URL consultato il 27 giugno 2017.
  3. ^ Simone Rossi, Fast Forward arriva in prima tv assoluta su La7d, su digital-news.it, 24 febbraio 2012. URL consultato il 27 giugno 2017.
  4. ^ (DE) Es wird wieder „Schnell ermittelt“: Dreharbeiten zur sechsten Staffel, APA-OTS, 1º dicembre 2017. URL consultato il 12 marzo 2018.
  5. ^ (EN) Fast Forward – Schnell ermittelt, ORF. URL consultato il 12 marzo 2018.
  6. ^ (DE) Mehr Programm - mehr Wert: ORF-Entgeltanpassung ermöglicht Ausbau der öffentlich-rechtlichen Programmleistungen, APA-OTS, 30 maggio 2008. URL consultato il 12 marzo 2018.
  7. ^ (DE) Isabella Wallnöfer, Ursula Strauss: Die lieber lügt als schießt, in Die Presse, 19 aprile 2009. URL consultato il 12 marzo 2018.
  8. ^ (DE) Dreharbeiten für "Schnell ermittelt" laufen, ORF, 25 giugno 2007. URL consultato il 12 marzo 2018.
  9. ^ (DE) Dreharbeiten zu "Schnell ermittelt", ORF, 11 agosto 2008. URL consultato il 22 luglio 2017.
  10. ^ (DE) Isabella Wallnöfer, Ursula Strauss: "Ich bin auch chaotisch", in Die Presse, 2 febbraio 2010. URL consultato il 12 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2017).
  11. ^ (DE) Duygu Özkani, Lokalaugenschein: Schnell ermittelt wieder, in Die Presse, 3 settembre 2010. URL consultato il 12 marzo 2018.
  12. ^ (DE) Christian Junklewitz, Schnell ermittelt: Aus nach der vierten Staffel?, su serienjunkies.de, 30 dicembre 2011. URL consultato il 12 marzo 2018.
  13. ^ (DE) Drehstart für "Schnell ermittelt" in Spielfilmlänge, in Die Presse, 17 aprile 2012. URL consultato il 12 marzo 2018.
  14. ^ (DE) "SCHNELL ERMITTELT - SCHULD" - REGIE: MICHI RIEBL, su filmstills.at. URL consultato il 12 marzo 2018.
  15. ^ (DE) "SCHNELL ERMITTELT - ERINNERN" - REGIE: MICHI RIEBL, su filmstills.at. URL consultato il 12 marzo 2018.
  16. ^ (DE) ORF-Krimi-Reihe in Spielfilmlänge, su news.at, 29 novembre 2012. URL consultato il 12 marzo 2018.
  17. ^ (DE) Schnell ermittelt - Leben, Vienna Film Commission. URL consultato il 12 marzo 2018.
  18. ^ (DE) "SCHNELL ERMITTELT - LEBEN" - REGIE: ANDREAS KOPRIVA, su filmstills.at. URL consultato il 12 marzo 2018.
  19. ^ (DE) „Schnell ermittelt“ im Südburgenland, ORF. URL consultato il 12 marzo 2018.
  20. ^ (DE) "Schnell ermittelt" dreimal in Spielfilmlänge, APA-OTS, 1º settembre 2014. URL consultato il 12 marzo 2018.
  21. ^ (DE) Drehpause bei "Schnell ermittelt" nach Autounfall von Ursula Strauss, in Der Standard, 16 settembre 2014. URL consultato il 12 marzo 2018.
  22. ^ (DE) Ursula Strauss verunfallt bei Fahrt zu Dreharbeiten, in Heute, 17 settembre 2014. URL consultato il 12 marzo 2018.
  23. ^ (DE) „Schnell ermittelt“ im neuen Fall „Einsamkeit“, APA-OTS, 24 febbraio 2015. URL consultato il 12 marzo 2018.
  24. ^ (DE) Schnell ermittelt - Einsamkeit (2015-2016), su crew-united.com. URL consultato il 12 marzo 2018.
  25. ^ (DE) Christian Ude, Angelika Schnell geht wieder in Serie, in Kleine Zeitung, 4 dicembre 2015. URL consultato il 12 marzo 2018.
  26. ^ (DE) Christiane Fasching, Interview mit Katharina Straßer: Kein One-Hit-Wonder, in Tiroler Tageszeitung, 23 febbraio 2016. URL consultato il 12 marzo 2018.
  27. ^ (DE) Wasser- und Familienschäden: "Schnell ermittelt" wieder, in Der Standard, 21 febbraio 2017. URL consultato il 12 marzo 2018.
  28. ^ (DE) Ursula Strauss: "Ich war minutenlang sprachlos", in Heute, 22 febbraio 2017. URL consultato il 12 marzo 2018.
  29. ^ (DE) Glenn Riedmeier, "Schnell ermittelt": ORF-Krimiserie steht vor dem Aus, su wunschliste.de, 5 dicembre 2017. URL consultato il 12 marzo 2018.
  30. ^ (DE) Martin Wurnitsch, Aus oder doch nicht? Was ist los mit Schnell ermittelt?, in TV Media, 13 dicembre 2017. URL consultato il 12 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2017).
  31. ^ (DE) Christoph Silber, Angelika Schnell ermittelt künftig auch in Hollywood, in Kurier, 1º settembre 2013. URL consultato il 12 marzo 2018.
  32. ^ (EN) Nellie Andreeva, CBS To Adapt Austrian Crime Drama With Producer Jamie Tarses, su deadline.com, 23 ottobre 2013. URL consultato il 12 marzo 2018.
  33. ^ (DE) Stefan Genrich, CBS bestellt Drehbuch für US-Version von "Schnell ermittelt" aus Österreich, su wunschliste.de, 25 ottobre 2013. URL consultato il 12 marzo 2018.
  34. ^ (DE) Romy Preisträger 2010, Kurier. URL consultato il 12 marzo 2018.
  35. ^ (DE) Romy Preisträger 2011, Kurier. URL consultato il 12 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione