Exhumed

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo gruppo musicale, vedi Exhumed (gruppo musicale).
Exhumed
videogioco
PiattaformaSega Saturn, PlayStation, MS-DOS
Data di pubblicazione1996
GenereSparatutto in prima persona
SviluppoLobotomy Software
PubblicazionePlaymates Interactive Entertainment, BMG Interactive
IdeazioneBrian McNeely
Modalità di giocogiocatore singolo, multiplayer
Periferiche di inputtastiera, joystick, mouse
Motore graficoBUILD, SlaveDriver (versioni console)
SupportoCD-ROM

Exhumed (PowerSlave negli Stati Uniti, Seireki 1999: Pharaoh no Fukkatsu in Giappone) è uno sparatutto in prima persona realizzato nel 1996 da Lobotomy Software. Il gioco è uscito per Sega Saturn, PlayStation e Personal Computer.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato in Egitto, occorre farsi strada fra creature "tipiche" come mummie, scorpioni e spiriti maligni. Le armi vanno dal realistico (machete, pistola, mitragliatore M-60) al magico, così come i power-up.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

La versione PC del gioco, realizzata dopo quella per console, presenta diverse differenze: a partire dal motore grafico utilizzato, il BUILD, passando per diversi elementi grafici e di gameplay. Ad esempio, se nelle versioni console i livelli sono affrontabili in ordine casuale grazie ad un sistema a hub, nella versione PC sono invece disposti uno dopo l'altro.

La versione PC doveva essere pubblicata da 3D Realms, sviluppatore del motore grafico, con il titolo Ruins: Return of the Gods; in seguito i diritti sono stati ceduti a Playmates Interactive. Medesima "sorte" è comune anche a Blood.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi