Eurasier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurasier
Classificazione FCI - n. 291
Gruppo 5 Cani tipo Spitz e tipo primitivo
Sezione 5 Spitz asiatici e razze affini
Standard n. 291
Altezza al garrese maschi:55-60 cm; femmine:50-55 cm.
Peso ideale maschi:23-32 kg femmine:17-26 kg.
Razze canine

Eurasier, razza canina da compagnia. etimologia Eurasier significa letteralmente “abitante dell’Europa e dell’Asia”, dato che questi sono i due generi cinofili principali ai quali si ispirò il creatore di questa particolare -e relativamente nuova- razza, Konrad Lorenz.

Origine Il “creatore” sulla carta di questa recente razza canina è l’etologo tedesco Konrad Lorenz. Egli aveva pensato di creare, mediante incroci effettuati in maniera naturale, un cane di tipo spitz e di tipo primitivo, il prototipo di cane più vicino alla perfezione. Individuato oggi come un “family dog”, l’eurasier è stato creato esattamente nel 1969 dall’incrocio di un Chow Chow con uno Wolfspitz, che hanno dato vita ad un cane battezzato “Wolf Chow”, più lupo che chow-chow. Incrociando successivamente i primi “nuovi eurasier” con il Samoiedo, l’esemplare andava definendosi nel carattere e nell’aspetto. Il riconoscimento da parte della Federazione Cinotecnica Internazionale (FCI) è arrivato nel 1973. Creatori della razza, oltre all’etologo Lorenz, sono anche due cinofili tedeschi, Julius Wipfel e Charlotte Baldamus; ha inoltre collaborato alla delineazione della razza l’Università di Gottinga, per la parte genetica, e l’Insitute di Heidelberg (nella persona di Max Planck) per la parte comportamentale. L’eurasier non è un cane universalmente noto, specie fra chi non è patito di cinofilia. Ad oggi non è nemmeno un cane particolarmente diffuso, dato il suo recente riconoscimento all’interno della Federazione; tuttavia questa razza si sta diffondendo grazie alle sue molteplici positive caratteristiche comportamentali nonché estetiche.

Carattere L’eurasier ha la riservatezza tipica dei cani asiatici (come, appunto, il chow chow), ma anche la dolcezza propria del samoiedo. Caratteristiche queste che, coadiuvate da un minimo di educazione comportamentale, rendono l’eurasier un cane che rasenta la perfezione, come voleva il suo “creatore” Konrad Lorenz.

Cane adatto a stare in famiglia (soprattutto con bambini), alla pet-therapy, ma anche cane da guardia, è affidabile e sensibile al tempo stesso. L’eurasier, più degli esemplari asiatici, non vuole assolutamente essere trascurato: accanto alla sua indipendenza, infatti, necessita costantemente di cura e attenzione da parte del singolo o dell’intera famiglia. Proprio quest’ultima è molto importante per l’eurasier, che nutre fin da piccolo un grande attaccamento a tutti i membri familiari. L’eurasier anche in questo si rivela formidabile, abbinando l’istinto del cane da guardia a quello più mansueto del family dog. L’eurasier è fiero e calmo, nonostante la mole di media taglia (per un peso medio di 25 kg); è mansueto, equilibrato, calmo e buono. Mai dispettoso e mai preda di isterismi, abbaia solo se strettamente necessario. Vigilante ed attento, soprattutto nei riguardi di casa e famiglia, recepisce subito eventuali stimoli esterni, e non teme di aggirarsi in solitaria fra casa, giardino e città. Il suo atteggiamento dolce e mansueto non va frainteso però con un cane da relegare in giardino: l’eurasier, infatti, tende a partecipare attivamente, ma mai in maniera invasiva, alla vita familiare. Inoltre, non essendo imprevedibile, è un ottimo baby-sitter e non a caso viene spesso usato in situazioni di pet-therapy. Se questo è il suo carattere nell’ambiente di casa, con gli estranei è rispettoso, attento e riservato, ma comunque non asociale. Da bravo cane da guardia, tuttavia, è indispensabile che riceva una buona educazione, senza necessariamente essere severi. Se trascurato o maltrattato da qualcuno cui si è affezionato particolarmente, l’eurasier può diventare molto permaloso.

Aspetto fisico Ben proporzionato, l’eurasier riassume in maniera omogenea il tris delle razze da cui è stato originato: chow-chow, spitz e samoiedo.

Il soffice e lanoso manto nasconde una buona muscolatura, dall’ossatura mediamente pesante. La sua lunghezza è leggermente superiore all’altezza al garrese; le femmine sono un po’ più piccole dei maschi, ma comunque proporzionate. L’altezza al garrese varia dai 55-60 cm per i maschi ai 50-55 per le femmine. Il peso varia dai 23-32 kg per i maschi ai 17-26 kg per le femmine.

La testa non è grande e pesante; il muso è più simile al samoiedo che non al chow chow; molti esemplari, proprio in corrispondenza del muso, hanno la cossiddetta “maschera nera”, che va sfumando per gli esemplari dal manto chiaro o molto chiaro. Visto di profilo, il muso ha forma conica, con uno stop poco marcato. Gli occhi variano dall’ambra al marrone scuro, ma comunque non sono mai chiari; infossati né prominenti, si presentano con un bel bordo pigmentato di nero che fa sembrare l’animale come truccato. Fitte ciglia sia fra esemplari femmine che maschi. Il tartufo è di grandezza media, sempre nero. Dal cranio spuntano le due orecchie, distanziate e di grandezza media: hanno la forma di triangoli isosceli con la sommità leggermente arrotondata. La lingua è “blu” (ovvero viola) proprio come quella dei chow-chow; gli esemplari nascono con la lingua rosa, ed a mano a mano che crescono, nei primi mesi di vita, si avvia la pigmentazione.

Il caratteristico pelo dell’eurasier ha un effetto molto voluminoso, grazie al denso sottopelo che ricopre tutto il corpo. Il pelo di copertura, invece, si presenta semilungo, quasi a friseé, eccetto su muso, faccia, orecchie e facce anteriori degli arti. Il suo folto manto non solo è molto bello esteticamente: gli permette di proteggersi benissimo dal freddo, e funge da schermo per il caldo estivo.

Altra caratteristica dell’eurasier è la coda, densa di pelo lungo e morbido, che il cane tiene precipuamente sulla parte finale della schiena, o ricurva di fianco oppure arrotolata. Raramente un eufrasie scioglie la propria coda in una posizione differente da questa, e se ciò accade sta a significare che il cane non è tranquillo, o addirittura spaventato.

Esistono molte varianti di colore del mantello: dal bianco sporco al nero, passando per il sabbia e fulvo.

Cuccioli Un neofita potrebbe scambiare cuccioli di eurasier per chow-chow, o addirittura per un suo meticcio. Meticolosa fin da cucciolo deve essere la cura del folto manto, pena resistenza al trattamento da adulto. Pur essendo un cane molto robusto, l’incidenza delle malattie genetiche dei suoi “antenati” (come displasia dell’anca e del gomito, patologie oculari) sono attenuate nell’eurasier. Essendo un cane particolarmente pregiato, versatile nonché estremamente ricercato, si consiglia di diffidare di allevamenti improvvisati e/o di privati che offrono cuccioli di eufrasie a prezzi vantaggiosi. Il costo di un cucciolo con pedigree, infatti, si può aggirare attorno ai mille euro circa.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani