Estadio Corona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Estadio Corona
Tsmmundialsub17.jpg
Informazioni
Stato Messico Messico
Ubicazione Torreón
Inizio lavori 2007
Inaugurazione 2009
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 110 x 65 m
Proprietario Grupo Modelo
Uso e beneficiari
Calcio Santos Laguna
Capienza
Posti a sedere 30 000
Mappa di localizzazione

Coordinate: 25°37′44.92″N 103°22′45.9″W / 25.629145°N 103.379417°W25.629145; -103.379417

L'Estadio Corona è uno stadio di Torreón, in Messico. Ospita le partite casalinghe del Santos Laguna. Conta all'incirca 30.000 posti a sedere ed è stato inaugurato nel 2009. Prende il nome dalla famosa birra omonima esportata in tutto il mondo.

Oltre alle partite di calcio, è stato più volte utilizzato per concerti, tra questi Ricky Martin per l'inaugurazione nel 2009 e Luis Miguel nel 2011.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruzione[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto dello stadio è nato nel 2007. I lavori portati avanti dalla compagnia HKS, sono partiti ufficialmente l'8 aprile 2008 con la prima colata di cemento. All'esterno della struttura è stato inserito il logo dello sponsor.

Inaugurazione[modifica | modifica wikitesto]

L'Estadio Corona è stato inaugurato l'11 novembre 2009 con una partita amichevole tra Santos Laguna e Santos, squadra di vertice del campionato brasiliano.[1] Il match si è concluso con il risultato di 2-1 per i locali, con reti di Matías Vuoso, Yea e Carlos Ochoa. Prima della gara si sono esibiti il cantante portoricano Ricky Martin e i New Orleans Saints, squadra di football americano. All'evento erano presenti il presidente messicano dell'epoca Felipe Calderon e quello FIFA, Joseph Blatter. Molteplici inoltre, gli ex calciatori invitati: Paolo Montero, Pelé, Gabriel Omar Batistuta, Franco Baresi, George Weah, Bebeto, Enzo Francescoli, René Higuita ed altri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti