Erica sicula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Erica sicula
Erica sicula.JPG
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Dilleniidae
Ordine Ericales
Famiglia Ericaceae
Genere Erica
Specie E. sicula
Nomenclatura binomiale
Erica sicula
Guss., 1821
Sinonimi

Pentapera sicula
(Guss.) Klotzsch

Sottospecie
  • E. sicula sicula
  • E.sicula cyrenaica
  • E.sicula lebanotica

L'Erica siciliana (Erica sicula Guss., 1821) è una pianta della famiglia Ericaceae, endemica della Sicilia nord-occidentale, presente con due sottospecie anche in Libia, Cipro, Turchia e Libano.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una pianta perenne, arbustiva e sempreverde, si presenta come un cespuglio denso alto e largo circa 50 cm, alta da 30 a 150 cm.

Ha foglie aghiformi e brevi lunghe 5-6 mm, verde scuro di aspetto vellutato.

I fiori sono penduli e raccolti in mazzetti all'apice dei fusti, con corolla imbutiforme di colore rosa. Fioritura: aprile

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sono state descritte 3 sottospecie:[1]

  • Erica sicula subsp. sicula Guss
  • Erica sicula subsp. cyrenaica Brullo & Furnari
  • Erica sicula subsp. libanotica (Barb.-Boiss. & Barbey) P. F. Stevens

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La sottospecie nominale è endemica di alcuni promontori calcarei a ridosso del mare della parte settentrionale della provincia di Trapani in Sicilia. Cresce sulle rupi calcaree da 0 a 500 m di altitudine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Erica sicula, su Euro+Med Plantbase.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica