Epicrates cenchria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Boa arcobaleno
Rainbow boa peruvian.jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Serpentes
Famiglia Boidae
Sottofamiglia Boinae
Genere Epicrates
Specie E. cenchria
Nomenclatura binomiale
Epicrates cenchria
(Linnaeus, 1758)
Sinonimi

Boa aboma Daudin, 1803
Boa annulifer Daudin, 1803
Boa cenchria Linnaeus, 1758
Boa cenchris Gmelin, 1788
Boa ternatea Daudin, 1803
Coluber tamachia Scopoli, 1788
Epicrates cenchia Gasc & Rodrigues, 1980
Epicrates cenchris Duméril & Bibron, 1844>[1]

Il boa arcobaleno (Epicrates cenchria (Linnaeus, 1758)) è una specie di serpente appartenente alla famiglia dei boidi[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Vista del capo

In base ad analisi molecolari, questa specie si è rivelata più vicina alle anaconde (Eunectes) che agli altri Epicrates[2]; la specie è caratterizzata da una particolare iridescenza delle squame dovuta alla colorazione strutturale. Gli adulti raggiungono una lunghezza di circa due metri.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Il boa arcobaleno è una specie prevalentemente notturna e timida, si ciba principalmente di piccoli mammiferi, uccelli, lucertole e animali acquatici; la speranza di vita è di circa 25 anni. È una specie vivipara, a riproduzione sessuata, ma vi sono evidenze anche di riproduzione tramite partenogenesi[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

È l'unica specie di Epicrates diffusa sul continente, mentre le altre sono presenti solo nei Caraibi[3]; abita le foreste pluviali, ed ha un areale molto ampio, essendo attestata in gran parte del Sudamerica settentrionale e del Centramerica meridionale, oltre che in alcune isole (Trinidad, Tobago e Margarita)[2][3]; va però notato che alcuni studiosi hanno proposto di elevare a specie indipendente una delle sue numerose sottospecie, E. c. maurus[2][3].

Sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

Illustrazione

Attualmente sono riconosciute nove sottospecie di E. cenchria:

  • Epicrates cenchria alvarezi - Boa arcobaleno argentino
  • Epicrates cenchria assisi - Boa arcobaleno del Caatinga
  • Epicrates cenchria barbouri - Boa arcobaleno del Marajó
  • Epicrates cenchria cenchria - Boa arcobaleno brasiliano
  • Epicrates cenchria crassus - Boa arcobaleno del Paraguay
  • Epicrates cenchria gaigeae - Boa arcobaleno peruviano
  • Epicrates cenchria hygrophilus - Boa arcobaleno di Espírito Santo
  • Epicrates cenchria maurus - Boa arcobaleno colombiano
  • Epicrates cenchria polylepis - Boa arcobaleno dell'altopiano centrale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Epicrates cenchria (Linnaeus, 1758), su Catalogue of Life. URL consultato il 22 luglio 2017.
  2. ^ a b c d e (EN) Epicrates cenchria (LINNAEUS, 1758), su The Reptile Database. URL consultato il 22 luglio 2017.
  3. ^ a b c O'Shea, pp. 42-43.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]