Emilio Storace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emilio Storace
Nome Paolo Luigi Mario Emilio Storace
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Carriera
Giovanili
1902[1]-1903 Genoa
Squadre di club1
1904-1905 Genoa II 2+ (?)
1905-1913 Genoa 40 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Emilio Storace (Genova, 14 novembre 1887 – ...) è stato un dirigente sportivo e calciatore italiano, di ruolo difensore o centrocampista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Genova nel 1887, divenne socio del Genoa, dove rivestì molteplici ruoli, da giocatore a segretario. Per la sua carnagione scura venne soprannominato El negher. Chiamato alle armi, morì sul fronte durante la prima guerra mondiale.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente nel Genoa, nel 1904 vinse con i rossoblu la Seconda Categoria, una sorta di campionato giovanile ante-litteram, battendo nella finale del 17 aprile 4 a 0 la squadra riserve della Juventus.[2]

La stagione seguente, il 26 febbraio 1905, gioca nella rotonda vittoria per 4 a 0 contro l'Andrea Doria II che permise la vittoria nelle eliminatorie liguri.[3]

Esordì in Prima Categoria con la prima squadra nel pareggio esterno contro la Juventus per 1 a 1 del 2 marzo 1905. Dal novembre 1906 al termine della sua carriera, Storace divenne elemento insostituibile delle commissioni tecniche che all'epoca decidevano, insieme al capitano della squadra facente funzione di allenatore, le formazioni del Genoa.

Fu impiegato nell'amichevole inaugurale del nuovo campo sportivo di San Gottardo dell'8 dicembre 1907 contro l'equipaggio della nave britannica Canopic.[4]

Storace scese anche sette volte in campo nella competizione nota come Palla Dapples.

Con i rossoblu raggiunse anche alte cariche dirigenziali, venendo eletto segretario nel 1909.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Genoa II: 1904

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Manlio Fantini, F.C. Genoa, Edi-Grafica, 1977.
  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, Genova, De Ferrari, 2008, ISBN 978-88-6405-011-9.
  • Franco Tomati, Gianni Brera, Genoa Amore mio, Nuove Edizioni Periodiche, 1992.
  • Aldo Padovano, Accadde domani... un anno con il Genoa, Genova, De Ferrari, 2005, ISBN 88-7172-689-8.
  • Verbali 1903/1910 del Genoa Cricket and Football Club.