Electronic Sports League

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Electronic Sports League
Logo
StatoGermania Germania
Fondazione2000
Sede principaleColonia
Sito webwww.esl.eu/

Electronic Sports League (ESL) è un'azienda tedesca che organizza in tutto il mondo competizioni di sport elettronici.

ESL è la più grande compagnia di esport del mondo e la più longeva e ancora operativa. Con sede a Colonia, Germania, ESL ha undici uffici e più studi televisivi internazionali a livello globale. ESL è la più grande compagnia di esport a trasmettere su Twitch.tv.


ESL in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Le operazioni dell'azienda in Italia sono gestite da ProGaming Italia S.r.l., azienda con sede a Bolzano e Milano che si occupa di eventi e tornei di videogiochi da 15 anni. Nel corso degli anni ESL Italia ha organizzato 1000 eventi e distribuito circa 220.000€ in montepremi attraverso 16 stagioni del suo Campionato Nazionale (prima nominato ESL Pro Series, poi ESL Italia Championship e ora ESL Vodafone Championship).

L'azienda ha inoltre gestito e organizzato alcuni dei più grandi eventi internazionali mai tenutisi in Italia.

ESL Italia si occupa inoltre di localizzare in italiano numerosi tornei esport tramite i propri canali di streaming, tra cui i WCS di Starcraft II, ESL ONE di Dota 2 o Counter-Strike:Global Offensive, EU Masters di League of Legends, Grandmasters di Hearthstone, Intel Extreme Masters.

Eventi organizzati in Italia[modifica | modifica wikitesto]

  • ESL Pro Series - dal 2005
  • Italian Esport Open - dal 2016
  • ESL Italia Championship - dal 2016
  • ESL Vodafone Championship - dal 2018
  • ESL Arena - 2018
  • Eurocup di Rainbow Six Siege - 2018
  • Redbull M.E.O. Powered by ESL - 2018
  • Eurocup di Brawl Stars - 2019

Competizioni[modifica | modifica wikitesto]

ESL ospita competizioni in tutto il mondo, collaborando con editori come Blizzard Entertainment, Riot Games, Valve, Microsoft, Wargaming e molti altri per facilitare migliaia di competizioni di gioco ogni anno. Alcune delle loro più importanti competizioni includono:

ESL Play[modifica | modifica wikitesto]

ESL Play è la piattaforma leader mondiale per gli eSport. Offre tornei in tutti i giochi e livelli di abilità. ESL Open, il primo tipo di coppa, è aperta a tutti, inclusi i principianti. Le principali competizioni ESL hanno requisiti di iscrizione e per vincere un posto nella competizione ESL Pro è necessario vincere a questo livello. Tuttavia, ESL Major contiene anche Go4 Cup, che sono tornei gratuiti aperti a tutti. I tornei a questo livello richiedono qualifiche preliminari.

ESL Pro Leagues[modifica | modifica wikitesto]

ESL ospita attualmente Pro League ufficiali per Counter-Strike: Global Offensive e Tom Clancy's Rainbow Six Siege.

ESL CS:GO Pro League è una competizione tra continenti con finali a Los Angeles, Colonia e Londra. Nel 2016, ESL ha aumentato il montepremi di CS:GO Pro League a $ 1,5 milioni.

Intel Extreme Masters[modifica | modifica wikitesto]

Intel Extreme Masters è la serie di tornei di eSport globali più longeva del mondo.

ESL One[modifica | modifica wikitesto]

ESL One si riferisce ai principali tornei offline in una varietà di giochi, come Counter-Strike: Global Offensive e Dota 2, e di solito sono considerati tra gli eventi più prestigiosi per ogni gioco. Gli eventi ESL One sono spesso selezionati per far parte della serie CS: GO Major sponsorizzata da Valve. Gli ESL Counter-Strike Majors sono stati: EMS One Katowice 2014, ESL One Cologne 2014, ESL One Katowice 2015, ESL One Cologne 2015, ESL One Cologne 2016, IEM Katowice 2019 ed ESL One Rio 2020. A dicembre 2019, ESL ha ospitato sei dei quattordici tornei Valve Major e ospiterà il suo settimo Major a maggio 2020.

ESL National Championships[modifica | modifica wikitesto]

Campionato italiano[modifica | modifica wikitesto]

In Italia ESL ha creato due principali campionati nazionali, sui titoli Tom Clancy's Rainbow Six: Siege (PS4) e Crash Team Racing Nitro-Fueled (PS4). Negli anni precedenti ESL Italia aveva anche un proprio campionato nazionale di Tom Clancy's Rainbow Six: Siege per PC, che ha poi ceduto a PG Esports.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]