Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Economico (Senofonte)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Economico
Titolo originaleΟἰκονομικός
Altri titoliLeggi per il governo della casa
Anderson, Domenico (1854-1938) - n. 23185 - Socrate (Collezione Farnese) - Museo Nazionale di Napoli.jpg
Busto di Socrate a opera di Domenico Anderson
AutoreSenofonte
1ª ed. originaleIV secolo a.C.
Generedialogo
Lingua originalegreco antico
PersonaggiSocrate, Critobulo, Iscomaco

L'Economico (in greco antico: Οἰκονομικός, composto da οἴκος, casa in senso lato, e νόμος, legge) o Leggi per il governo della casa è un dialogo dello scrittore greco antico Senofonte.

Protagonisti dell'opera sono Socrate, maestro dell'autore e il giovane Critobulo. La prima parte dell'opera rispecchia il titolo, ma si passa poi al racconto da parte del filosofo di una conversazione avuta con un ricco proprietario terriero, Iscomaco, sul modo di amministrare i beni.

Il ruolo della donna[modifica | modifica wikitesto]

Viene detto poi che, nel governo della casa, può essere di aiuto la moglie, paragonata a un'ape regina in un alveare, ovvero guardare che nessuno resti inoperoso e ordinare ogni cosa per il meglio.

Anche Esiodo aveva utilizzato l'immagine dell'ape in riferimento alla donna, ma il tono di Senofonte è completamente diverso: alla consorte viene assegnato un ruolo di responsabilità all'interno della famiglia e il matrimonio è visto come l'unione di esseri di pari dignità, disposti a collaborare reciprocamente al benessere comune.

L'idea di fondo che emerge da questo scritto, è che l'agricoltura sia l'attività più utile, adatta ed educativa per un uomo libero e che sia da preferire alle attività tecniche.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antonio Saltini, Storia delle scienze agrarie, vol. 1, p. 33.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN207996638 · BNF (FRcb123205551 (data)