Drizzona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Drizzona
frazione
Drizzona – Veduta
Drizzona – Veduta
Parrocchia
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Cremona-Stemma.svg Cremona
ComunePiadena Drizzona-Stemma.png Piadena Drizzona
Territorio
Coordinate45°09′N 10°21′E / 45.15°N 10.35°E45.15; 10.35 (Drizzona)
Altitudine34 m s.l.m.
Superficie11,72 km²
Abitanti563[1] (31-7-2017)
Densità48,04 ab./km²
SottodivisioniCastelfranco d'Oglio, Pontirolo Capredoni
Frazioni confinantiCanneto sull'Oglio (MN), Isola Dovarese, Piadena, Torre de' Picenardi, Voltido
Altre informazioni
Cod. postale26034
Prefisso0375
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT019042
Cod. catastaleD370
TargaCR
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 389 GG[3]
Nome abitantidrizzonesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Drizzona
Drizzona
Drizzona – Mappa
Drizzona – Mappa
Posizione di Drizzona nella provincia di Cremona
Sito istituzionale

Drizzona (La Drisùna in dialetto cremonese) è una frazione geografica di 563 abitanti del comune di Piadena Drizzona in provincia di Cremona, in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vecchio stemma comunale

Dal 1º gennaio 2019, a seguito del referendum popolare consultivo del 24 giugno 2018, si è fuso con il comune di Piadena per dare vita al nuovo comune di Piadena Drizzona.[4]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone di Drizzona erano stati concessi con decreto del presidente della Repubblica del 26 ottobre 1952.[5]

«Stemma troncato semipartito, alla fascia di rosso, attraversante sulla troncatura: il primo d'azzurro, all'aquila rivoltata dal volo abbassato; il secondo d'argento e il terzo d'azzurro, al torrione di rosso, merlato alla guelfa, aperto del campo, posto sulla partizione.»

Il gonfalone era un drappo d'azzurro.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gonfalone

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 luglio 2017.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Nasce "Piadena Drizzona": bassa l'affluenza, ma il Sì vince col 61 e 66% nei due comuni.
  5. ^ Drizzona, decreto 1952-10-26 DPR, concessione di stemma e gonfalone, su Archivio Centrale dello Stato. URL consultato il 31 luglio 2022.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia