Donato Ogliari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Donato Ogliari, O.S.B.
abate ordinario della Chiesa cattolica
Template-Territorial Abbot.svg
Titolo Montecassino
Incarichi attuali Abate ordinario di Montecassino (dal 2014)
Incarichi ricoperti Abate del Monastero della Madonna della Scala di Noci (2006-2014)
Nato 10 dicembre 1956 (61 anni) a Erba
Ordinato presbitero 3 luglio 1982
Nominato abate ordinario 23 ottobre 2014 da papa Francesco

Donato Ogliari (Erba, 10 dicembre 1956) è un abate italiano, dal 23 ottobre 2014 abate ordinario di Montecassino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Erba, in provincia di Como ed arcidiocesi di Milano, il 10 dicembre 1956.

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Da giovane entra nell'Istituto missioni Consolata e vi percorre l'iter formativo fino al sacerdozio. Dopo la maturità classica, frequenta due anni di filosofia a Torino e tre anni di teologia a Londra, dove ottiene il diploma di Master of Arts in scienze religiose ed il baccalaureato in teologia.

Il 3 settembre 1978 emette, presso la Certosa di Pesio (CN), la prima professione come membro dei Missionari dell'Istituto della Consolata.
Il 3 luglio 1982 è ordinato presbitero.

Dopo l'ordinazione prosegue gli studi presso la Katholieke Universiteit Leuven, dove ottiene il baccalaureato in filosofia, la licenza ed il dottorato in teologia.

Nel 1987 chiede di entrare nell'abbazia di Praglia, in provincia di Padova, per iniziare la vita monastica. L'anno seguente viene destinato all'abbazia della Madonna della Scala di Noci, in provincia di Bari; nel 1992 emette i voti solenni. Nell'abbazia ricopre l'incarico di direttore editoriale della rivista "La Scala", dal 1990 al 2014, di maestro dei novizi, dal 1993 al 1999, e di priore amministratore, dal 2004 al 2006. Nel 2006 è eletto abate della medesima comunità pugliese; il 7 ottobre riceve la benedizione abbaziale.

Nella Provincia italiana della Congregazione sublacense riveste il ruolo di consigliere, dal 2003 al 2012 e di presidente della Commissione per la formazione, dal 2003 al 2008. Dal 2008 è vicepresidente della Conferenza Monastica Italiana (C.I.M.) e dal 2012 è visitatore dei monasteri italiani della Congregazione Benedettina Sublacense-Cassinese.

Ministero abbaziale[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 ottobre 2014 papa Francesco lo nomina abate ordinario di Montecassino[1]; succede a Pietro Vittorelli, già indotto a dimettersi per le gravi irregolarità nella sua vita monastica e per la sua salute ormai compromessa dagli eccessi della sua condotta. Il 22 novembre successivo, nella cattedrale di Santa Maria Assunta e San Benedetto abate, viene insediato come 192º abate di Montecassino dal cardinale Marc Ouellet. Durante la stessa celebrazione inizia il suo ministero nell'abbazia.

Ha, al suo attivo, la pubblicazione di alcuni libri e di numerosi articoli, soprattutto di carattere teologico e spirituale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN32240195 · ISNI (EN0000 0001 1616 2790 · LCCN (ENn2003097444 · BNF (FRcb14567425z (data)